solovela.net
lunedì , 24 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » Tecnica di costruzione: L’unione fa la forza
ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.



Il composito e i suoi materiali: L’unione fa la forza
3 tipi di stuoie: fibre di vetro, di carbonio, di Kevlar 3 tipi di stuoie: fibre di vetro, di carbonio, di Kevlar

Il corretto dosagio della resina resta uno degli aspetti più delicati Il corretto dosagio della resina resta uno degli aspetti più delicati

Il composito e i suoi materiali
L’unione fa la forza

L’accoppiamento di due o più materiali crea una sinergia delle doti meccaniche di ogni singolo elemento. Su questo principio si basano i prodotti compositi. Vediamo che cosa sono e come funzionano

Negli ultimi decenni l’utilizzo della vetroresina è entrato, ogni giorno di più, nella vita quotidiana e questa “popolarità” ha permesso a ricercatori e produttori di sviluppare tecnologie e materiali sempre più versatili e d’avanguardia. Anche la nautica ha vissuto questa evoluzione tecnologica e le costruzioni degli scafi di oggi - anche quelli prodotti in serie - adottano sistemi costruttivi di ultima generazione.
La grande novità costruttiva è stata l’introduzione del composito avanzato (aggiunta di un elemento neutro tra due pelli di laminato e quindi chiamato a “sandwich”), al posto del composito semplice (o fibra piena), che ha permesso di ottenere imbarcazioni più rigide e leggere, con evidenti benefici sia nella navigazione che nella durata.


di Mauro Uggè


10/04/06
  pdf scarica l'articolo
in formato pdf


748 Kb
 

ARTICOLI CORRELATI


RICERCA
L'ARTICOLO
La ricerca vi permette di ritrovare gli articoli di vostro interesse.
Potete selezionare la categoria e associare una parola chiave, oppure digitare direttamente la parola e fare partire la ricerca.

Categoria Parole chiave massimo 3 parole

Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti