solovela.net
sabato , 22 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » Vela e dintorni: Ormeggi e bon ton
ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.



In banchina: Ormeggi e bon ton
E' importante avere un approccio cordiale con i vicini di barca E' importante avere un approccio cordiale con i vicini di barca

Dobbiamo entrare in porto con la velocità minima necessaria Dobbiamo entrare in porto con la velocità minima necessaria

In banchina
Ormeggi e bon ton

Oltre al rispetto di regolamenti e norme, saper vivere in porto è questione di buon senso ed educazione

Molte volte la sosta a terra, dopo una bella navigazione, si trasforma in fastidio, liti o quantomeno rabbia. La colpa è di tutti, dei vicini d’ormeggio, dei marinai del porto, della capitaneria. E noi? Siamo certi di comportarci sempre nel più corretto dei modi? Una buona convivenza in porto non è solo questione di regole da osservare. Il buon senso, l’educazione e un po’ di civismo marinaresco possono sopperire a quanto non previsto dai regolamenti. Vediamo allora quali sono gli obblighi da osservare, ma anche quel poco di bon ton che può rendere gradevole una sosta a terra.
Una prima buona abitudine, avvicinandosi a terra, è quella di andare a rileggere sul portolano le procedure di ingresso in quel porto, la mano da tenere, le precedenze, dove si può ormeggiare. Buona norma è anche avvisare la direzione del marina del nostro arrivo e chiedere a quale banchina andare; se il marina non risponde, e succede abbastanza di frequente, è corretto accostare alla banchina di accoglienza, di solito di fronte agli uffici, per chiedere ragguagli. Se si tratta di un porto commerciale, privo di un marina privato, allora è nostro dovere contattare la capitaneria e chiedere dove poter ormeggiare. Come norma generale, la precedenza è delle imbarcazioni in uscita, quindi è inutile forzare l’ingresso se c’è traffico in uscita, soprattutto se il traffico è pubblico: traghetti o altro naviglio di grosse dimensioni hanno abbrivi sostenuti e quindi non accostano facilmente, né in tempi brevi.

di Giuliano Crivellaro


01/03/08
  pdf scarica l'articolo
in formato pdf


192 Kb
 

RICERCA
L'ARTICOLO
La ricerca vi permette di ritrovare gli articoli di vostro interesse.
Potete selezionare la categoria e associare una parola chiave, oppure digitare direttamente la parola e fare partire la ricerca.

Categoria Parole chiave massimo 3 parole

Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti