solovela.net
mercoledì , 11 dicembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » Tecnica di costruzione: La magia del vuoto
ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.



Infusione: La magia del vuoto
L'infusione è una tecnica recente e in continuo aggiornamento L'infusione è una tecnica recente e in continuo aggiornamento

La stesura a secco delle pelli nel cantiere Elan La stesura a secco delle pelli nel cantiere Elan

Infusione
La magia del vuoto

Una tecnica di costruzione che sta riscontrando sempre più consenso nei cantieri. Ecco cos'è, e cosa ne pensano progettisti e costruttori

La ricerca di prestazioni e affidabilità sempre più elevate rende indispensabile un aggiornamento continuo delle tecniche di costruzione e dei materiali utilizzati.
Da una decina di anni sempre più cantieri stanno adottando la tecnica dell’infusione per realizzare scafi, coperte o interni; spesso nelle schede tecniche delle barche la parola infusione non lascia posto a ulteriori specifiche, dando per scontato che tutti sappiano che cos’è e che ne esista un solo tipo. In realtà non è così: si tratta di una tecnica recente ma in continuo aggiornamento, che comprende diverse sottotecniche (alcune molto note, altre coperte da brevetto), ognuna delle quali dà risultati diversi.
Esistono pregi e punti deboli, situazioni in cui conviene usarla o non usarla, lavorazioni che offrono maggiori o minori garanzie.

di Paola Danese


01/08/08
  pdf scarica l'articolo
in formato pdf


476 Kb
 

RICERCA
L'ARTICOLO
La ricerca vi permette di ritrovare gli articoli di vostro interesse.
Potete selezionare la categoria e associare una parola chiave, oppure digitare direttamente la parola e fare partire la ricerca.

Categoria Parole chiave massimo 3 parole

Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti