solovela.net
martedì , 28 gennaio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » Storia e Mito: Tagliate dalla storia
ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.



Vele: Tagliate dalla storia
La produzione di alberi in alluminio inizia nel 1930 La produzione di alberi in alluminio inizia nel 1930

Un esempio di vela cinese Un esempio di vela cinese

Vele
Tagliate dalla storia

Piani velici, armamenti e attrezzature: la storia dell'evoluzione che ha cambiato le nostre barche e le loro vele

In una barca a vela il sistema di propulsione rappresenta, come è ovvio, uno dei punti focali.
Nel tempo, l’evoluzione dei piani velici e la ricerca dell’efficienza delle vele, hanno concentrato l’attenzione dei progettisti al pari dello sviluppo delle linee d’acqua.

La storia antica
Tralasciando tutto il periodo avanti Cristo, con le sue galee e le navi onerarie dove le vele quadre alleviavano la fatica dei rematori, per trovare nel mondo un primo segno interessante di elaborazione di un piano velico bisogna andare in Cina. Nei primi secoli dopo Cristo - quando in Occidente si utilizzavano ancora vele quadre che rendevano praticamente impossibile risalire il vento di bolina – in Estremo Oriente le giunche presentavano vele interamente steccate da canne di bambù; la forma ricordava un ventaglio o, se si vuole, un’ala di uccello: nel lato più alto la stecca di bambù aveva una sezione maggiore rispetto alle altre, così come nella base, antesignane rispettivamente del picco e del boma.

di Giuseppe Mancini


01/05/09
  pdf scarica l'articolo
in formato pdf


492 Kb
 

RICERCA
L'ARTICOLO
La ricerca vi permette di ritrovare gli articoli di vostro interesse.
Potete selezionare la categoria e associare una parola chiave, oppure digitare direttamente la parola e fare partire la ricerca.

Categoria Parole chiave massimo 3 parole

Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti