solovela.net
martedì , 13 novembre 2018

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Il serpente che pulirà gli oceani è pronto a iniziare il suo lavoro
Il serpente che pulirà gli oceani è pronto a iniziare il suo lavoro
Ocean Cleanup
Il serpente che pulirà gli oceani è pronto a iniziare il suo lavoro

Ocean Cleanup, la rivoluzionaria idea di Boyan Salt è completata

Amsterdam – Ocean Clenaup, il rivoluzionario sistema ideato per ripulire gli oceani, è completato e presto inizierà la sua prima missione che avrà, per il momento, ancora un carattere sperimentale.

Ocean Clenaup è un lungo tubo che può arrivare a 600 metri di lunghezza equipaggiato con sistemi elettronici di rilevamento e controllo ed è dotato di una mutanda che affonda in acqua per tre metri che ne segue tutta la lunghezza.

Il tubo, che si erge sull’acqua per diverse decine di centimetri, spinto dalle onde, dal vento e dalle correnti si muove nell’oceano così come ci si muove la plastica portata dagli stessi elementi, ma più velocemente per via della maggiore altezza sull’acqua e quindi della maggiore resistenza al vento.

Il tubo, che si dispone a U, essendo più veloce della plastica la cattura, questa non può sfuggire né di lato, perché trova le pareti della U, né sotto, perché trova la mutanda. Quando la U di Ocean Cleanup è piena i sensori inviano un messaggio alla base e una nave raggiunge Ocean Cleanup e lo svuota raccogliendo la plastica raccolta che poi sarà portata a terra e riciclata.

L’organizzazione di Ocean Cleanup ha calcolato che con questo sistema, una volta a regime, sarà possibile ridurre del 50% le grandi isole di plastica che si trovano in Oceano.

Ocean Cleanup nasce dall’idea di un giovane olandese, Boyan Salt, il quale immaginò due grani braccia aperte nell’oceano per raccogliere tutta la plastica che in questo galleggiava.

Negli anni Boyan ha messo a punto la sua idea e quando nel 2012, all’età di 19 anni, la presentò a una delle conferenze del TED (Un sistema di conferenze su diversi argomenti organizzate da una società privata negli Stati Uniti) non ricevette una grande attenzione, ma comunque quello fu il momento in cui cominciò la sua grande battaglia per realizzare il suo sogno, pulire gli oceani.

Boyan con la sua organizzazione ha raccolto 2.2 milioni di dollari in crowdfunding.

Nel 2015 Ocean Cleanup ha organizzato la più grande missione ecologica di sempre inviando 30 navi in oceano per mappare le isole di plastica che in questi galleggiano. Le isole di plastica sono il primo obiettivo di Ocean Cleanup.



10/set/2018
NSS

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti