solovela.net
martedì , 18 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Addio Star?
Addio Star?

Classi Olimpiche

Addio Star?

Si fa sempre più strada l'ipotesi di bocciatura per le classi a chiglia. Oltre alla deriva maschile dovrebbe saltare anche l'ynglyng femminile

Estoril - Una decisione a sorpresa potrebbe cambiare la struttura delle classi olimpiche: nella lista delle dieci derive proposte dall'Events Committee dell'Isaf al Council per le Olimpiadi di Londra 2012, non figurano i nomi di Star e Yngling.
La bocciatura per le due classi a chiglia è maturata in seguito all'ultima riunione dell'organo federale a Estoril, in Portogallo, città in cui è in corso l'incontro annuale dell'Isaf (Federazione vela internazionale). L'esclusione della storica Star è stata decisa dopo un ballottaggio serrato con il 470, che è riuscito a salvarsi soltanto per un voto. L'Yngling, invece, dovrebbe essere sostituito da una deriva acrobatica, presumibilmente il 29er, già adottata con successo a livello giovanile.
La lista delle dieci classi olimpiche per Londra 2012 sarà sottoposta al vaglio del Council dell'Isaf al quale spetterà la decisione finale, che dovrebbe arrivare entro sabato 10 novembre.
Tra gli addetti ai lavori c'è ancora molta prudenza sull'esito della votazione definitiva; è gia accaduto, in passato, che il Council abbia sovvertito le proposte emanate dall'Events.

Ecco l'elenco delle classi proposte dall'Events per Londra 2012:
Maschile - Rs:x, Laser, Finn, 49er, 470, Tornado
Femminile: Rs:x, Laser Radial, 470, classe acrobatica (ancora da decidere)
08/nov/2007

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti