solovela.net
martedì , 15 ottobre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Poncin fa il bilancio del 2007
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Poncin fa il bilancio del 2007

Cantieri

Poncin fa il bilancio del 2007

L'azienda ha ritenuto l'aumento dei costi di produzione dei modelli Harmony la principale causa del disavanzo. Per questo motivo, già dalla prossima stagione, sarà adottata una nuova strategia aziendale nella gestione della gamma

Marans - Un bilancio in chiaroscuro quello fatto registrare da Poncin Yachts per l'anno 2007.
Se, infatti, sono aumentate le vendite del 21 per cento con un ricavo di 52,5 milioni di euro, la società ha concluso la stagione con una perdita netta di 10 milioni di euro. E' aumentata anche la perdita d'esercizio: dai 3,9 milioni di euro dell'anno scorso agli 8,5 del 2007.
L'azienda ha ritenuto l'aumento dei costi di produzione dei modelli Harmony la principale causa del disavanzo. Per questo motivo, già dalla prossima stagione, sarà adottata una nuova strategia aziendale nella gestione della gamma. Obiettivo del cantiere è raggiungere, per il biennio 2010/2011, 100 milioni d'euro di ricavo dalle vendite e un aumento di esercizio del 10 per cento.
Nel frattempo, l'azienda francese ha annunciato anche l'acquisizione di Atelier Ploquin, una società specializzata in falegnameria con lunga esperienza nel settore nautico, che si occuperà della riparazione degli scafi Poncin.
Principali novità del marchio transalpino per il 2008 saranno il Catana 50 e un Harmony da sedici metri interamente customizzabile.
21/dic/2007

43 Parallelo

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti