solovela.net
sabato , 29 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Soldini torna in oceano
Soldini torna in oceano

The Transat

Soldini torna in oceano

La competizione è riservata a Open 60 e Class 40; tra i quaranta piedi, oltre alla barca italiana, saranno al via altri nove scafi

Milano - Giovanni Soldini ancora in Atlantico, a bordo di “Telecom Italia”, il Class 40 con cui ha vinto la Jaques Vabre in coppia con Pietro D'Alì. Il velista lombardo parteciperà infatti alla prossima The Transat, una traversata da Plymouth a Boston (oltre tremila miglia), la cui partenza è fissata per l' 11 maggio.
La competizione è riservata a Open 60 e Class 40; tra i quaranta piedi, oltre alla barca italiana, saranno al via altri nove scafi. “Prevedo una regata difficile - ha detto Giovanni - con un percorso impegnativo e avversari molto agguerriti. Per di più, anticipare la partenza di un mese rispetto alle passate edizioni aumenta il rischio di incontrare iceberg lungo la navigazione. Sono tranquillo, perchè Telecom Italia si è dimostrata una barca veloce, solida e competitiva. Ora voglio vedere come si comporterà in Nord Atlantico, in una sfida tutta di bolina”.
“Telecom Italia” si trova attualmente in Francia, a La Rochelle. Dopo due mesi di lavoro in cantiere, durante i quali ha subito alcune modifiche strutturali e tecnologiche, dovrebbe riprendere il mare oggi, per una serie di test sulle vele.
L'appuntamento al Sutton Harbour di Plymouth è fissato per il 2 maggio, dieci giorni prima dell'inizio di questa nuova avventura atlantica.
18/apr/2008

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti