solovela.net
sabato , 29 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Soldini subito primo
Soldini subito primo

The Artemis Transat

Soldini subito primo

Parte bene lo skipper italiano a bordo di Telecom Italia. Venti leggeri duranti le fasi di partenza. Tra gli Open 60 comanda Prb

Plymouth - E' iniziata nel migliore dei modi la nuova avventura atlantica di Giovanni Soldini a bordo del Class 40 “Telecom Italia”. Il velista lombardo è già al comando della flotta partecipante alla Artemis Transat, la vecchia Ostar Race, sulla rotta Plymouth-Boston (2.800 miglia). Partita ieri dall'Inghilterra con venti leggeri (cinque nodi da sud-ovest), la barca italiana è riuscita a superare tutti gli avversari dopo una partenza difficile; il vantaggio sul secondo classificato, “Mistral Loisirs” di Thierry Brochard, è di appena due miglia e mezzo.
Prima di levare gli ormeggi, Giovanni ha voluto raccontare le proprie sensazioni sulla competizione. “Per la quinta volta partecipo a questa regata. Dal 1992 - ha detto Giovanni - è cambiato molto il modo di affrontarla, grazie alle nuove tecnologie di bordo. Si sono anche aperte nuove rotte e i concorrenti sono orientati a navigare sempre più verso nord. Si è capito che, tenendosi troppo a sud, è molto difficile essere competitivi. Quest'anno, però, la partenza anticipata rende tutto più complicato, a causa di una maggiore presenza di iceberg”.
Anche la flotta degli Open 60, l'altra classe in gara, naviga abbastanza compatta. “Prb” di Vincent Riou ha qualche lunghezza di vantaggio su “Bt” di Sebastien Josse e “Gitana Eighty” di Loick Peyron.
12/mag/2008

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti