solovela.net
sabato , 22 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Distanze immutate
Distanze immutate

Artemis Transat

Distanze immutate

Giovanni Soldini, dopo aver percorso più di 650 miglia, è ancora al comando della flotta con sedici miglia di vantaggio su Beluga Racer di Boris Hermann e trentuno su Appart City di Yvan Noblet

Oceano Atlantico - Non sono variati di molto, durante l'ultima giornata di navigazione, i distacchi tra gli undici Class 40 impegnati nella Artemis Transat, la regata transoceanica in solitario sulla rotta Plymouth-Boston (2.800 miglia).
Giovanni Soldini, dopo aver percorso più di 650 miglia, è ancora al comando della flotta con sedici miglia di vantaggio su “Beluga Racer” di Boris Hermann e trentuno su “Appart City” di Yvan Noblet. Scarti minimi, che testimoniano l'alto livello di competitività ed equilibrio di questa nuova classe.
Ieri “Telecom Italia” è stata vittima di una piccola avaria. Sono fuoriuscite alcune sfere del circuito superiore del carrello della randa; un problema che non dovrebbe essere gravissimo in quanto gli sforzi dello scorrimento sono sopportati da quelle inferiori. Gli scafi in gara si stanno avvicinando adesso verso una zona di alta pressione che probabilmente ridurrà ancora il distacco tra le barche; chi per primo riuscirà a uscirne potrebbe involarsi in maniera decisiva verso il traguardo nordamericano.
Tra gli Open 60, “Bt” di Sebastien Josse sta prendendo il largo sui principali inseguitori; il vantaggio su “Gitana Eighty” di Loick Peiron, secondo classificato, è di oltre trenta miglia.
15/mag/2008

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti