solovela.net
lunedì , 18 novembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Alla ricerca di Amundsen
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Alla ricerca di Amundsen
News/02/Amundsen_nhp.jpg La bandiera norvegese di Amundsen è stata la prima ad essere posata al Polo Sud
Missione in Norvegia
Alla ricerca di Amundsen

Ritrovare il Latham 47, l'idrovolante con cui precipitò l'esploratore norvegese. E' questo l'obiettivo di una spedizione organizzata dalla marina militare del paese scandinavo

Oslo - Ritrovare il Latham 47, l'idrovolante con cui 81 anni fa il celebre esploratore Roald Amundsen e altri cinque membri dell’equipaggio precipitarono nel Mare di Barents: è questo l’obiettivo di una spedizione organizzata dalla marina militare norvegese che partirà ad agosto e si servirà anche di un robot sottomarino.
Gli ufficiali del paese scandinavo intendono così far definitivamente chiarezza sulla vicenda, ancora avvolta dal mistero, che ha visto morire uno dei più grandi miti nazionali e non solo. Amundsen, difatti, ha aperto la rotta tra la baia di Baffin e lo stretto di Bering, nota come il Passaggio a Nord-Ovest (1905-1906) ed è stato il primo uomo a raggiungere il Polo Sud (14 dicembre 1911). L’incidente che gli è costato la vita e per cui la marina norvegese attiverà ancora una volta le ricerche accadde nel 1928. L’esploratore scandinavo si era alzato in cielo con il Latham 47 per andare a soccorrere Umberto Nobile, suo compagno di avventure e vittima di un incidente con l’aeronave Italia. L’esploratore italiano fu ritrovato salvo dopo alcune settimane, Amundsen mai.
25/feb/2009

Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti