solovela.net
giovedì , 27 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Arriva il riconoscimento Isaf
Arriva il riconoscimento Isaf
NewsRegate/05/TelecomItalia18_nhp.jpg Telecom Italia di Giovanni Soldini, uno dei Class 40 più veloci in circolazione
Class 40
Arriva il riconoscimento Isaf

Questa decisione permetterà ai veloci monotipi da tredici metri di disputare un campionato mondiale, per cui sono già state fissate le date: si terrà dal 18 al 21 agosto nelle acque di Hamble, in Inghilterra

Goteborg – La Class 40 diventa una classe Isaf. Durante la riunione di metà anno, la Federvela internazionale ha deciso di assegnare questo riconoscimento provvisorio all’associazione che vanta già 86 barche iscritte, tra cui Telecom Italia di Giovanni Soldini.
Questa decisione permetterà ai veloci monotipi da tredici metri di disputare un campionato mondiale, per cui sono già state fissate le date: si terrà dal 18 al 21 agosto nelle acque di Hamble, in Inghilterra. Nella conferenza annuale dell’Isaf, in programma negli ultimi mesi del 2009, potrebbe arrivare il riconoscimento definitivo che farebbe dei Class 40 una classe Isaf a tutti gli effetti.
D’altronde, il successo di questa barca negli ultimi anni è stato notevole. Nato come un fenomeno prevalentemente francese, il Class 40 si è presto allargato in tutto il mondo, tanto che di quelli iscritti all’associazione internazionale, il 51 per cento batte una bandiera diversa da quella d’Oltralpe. Al momento, sono venti le nazioni in cui è stato immatricolato almeno un Class 40.
19/mag/2009

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti