solovela.net
venerdì , 28 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Problema corpi morti, sigilli per dieci pontili
Problema corpi morti, sigilli per dieci pontili
News/06/PortoPonza_nhp.jpg Sono dieci i pontili per cui la magistratura ha posto i sigilli
Sequestro al porto di Ponza
Problema corpi morti, sigilli per dieci pontili

La procura della Repubblica di Latina ha disposto ieri il sequestro dei dieci pontili galleggianti gestiti da diverse società. Il motivo è rappresentato dal posizionamento dei corpi morti fuori dalle aree di concessione e non in linea con le nuove norme ambientali

Ponza - Al porto turistico di Ponza non c’è possibilità di attracco. La procura della Repubblica di Latina ha disposto ieri il sequestro dei dieci pontili galleggianti gestiti da diverse società. Il motivo è rappresentato dal posizionamento dei corpi morti fuori dalle aree di concessione e non in linea con le nuove norme ambientali. Il provvedimento apre, però, più di un interrogativo, in quanto gli stessi blocchi di cemento si trovano nella stessa posizione da oltre vent’anni e l’indagine dei magistrati è stata avviata soltanto in seguito al passaggio delle competenze dalla capitaneria di porto di Gaeta al Comune di Ponza. Quasi un anno fa, quindi, salvo poi disporre il sequestro dei pontili all’indomani dell’apertura della stagione turistica.
Un centinaio di barche hanno così dovuto lasciare gli ormeggi e rimanere ancorate in rada, mentre nel pomeriggio di ieri i gestori dei pontili sono scesi in piazza per chiedere l’immediato dissequestro delle strutture, anche perchè l’oggetto incriminato è rappresentato dai corpi morti e non dai pontili galleggianti. Non ci sono tuttavia ancora notizie sulle possibili evoluzioni del caso. Il comune potrebbe disporre il riutilizzo dello specchio acqueo soltanto con l’autorizzazione del proprietario del demanio, ovvero la capitaneria di porto di Gaeta. E per questo motivo, alcune possibili frizioni tra i due enti tarderebbero la rimozione dei sigilli dall’approdo.
L’unica certezza è rappresentata dal grave danno economico subito da molti operatori dell’isola, bloccati nella loro attività proprio alle porte del week-end che avrebbe dovuto coincidere con l’apertura della stagione turistica, e una settimana prima della festa patronale.
12/giu/2009

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti