solovela.net
domenica , 20 ottobre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Festa per Safran e Crepes Wahou
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Festa per Safran e Crepes Wahou
NewsRegate/11/TransatJV2009_5nhp.jpg Safran taglia il traguardo di Puerto Limon
Transat Jacques Vabre
Festa per Safran e Crepes Wahou

La competizione transoceanica arricchisce il proprio albo d’oro con i nomi delle due barche francesi. Per entrambe si è trattato di un successo netto e meritato

Puerto Limon – La Transat Jacques Vabre 2009 ha i suoi vincitori. Safran di Marc Guillemot e Crepes Wahou di Franck-Yves Escoffier hanno, infatti, tagliato il traguardo di Puerto Limon, in Costa Rica, aggiudicandosi la competizione rispettivamente in classe Imoca 60 e Multi 50. La nona edizione della competizione transoceanica, che ha visto gli scafi salpare da Le Havre e navigare per circa 5.200 miglia tra Oceano Atlantico e Mar dei Caraibi, ha registrato due vittorie nette da parte dei battistrada che sono stati a capo della flotta per quasi tutto il corso della regata.
Il primo ad approdare in Costa Rica è stato il catamarano di Franck-Yves Escoffier dopo 15 giorni e 31 minuti di navigazione, percorsi a una velocità media di 13,41 nodi. Per lo skipper transalpino, già vincitore della scorsa edizione, il successo non è mai stato in discussione. Il suo principale inseguitore, Victorien Eroussard su Guyader Pour Urgences Climatique si trova, infatti, ancora a 1.500 miglia dal traguardo.
Più impegnativo, ma comunque netto, è stato il successo di Safran. Lo scafo di Marc Guillemot ha raggiunto Puerto Limon dopo 15 giorni, 19 ore e 22 minuti di navigazione, a una velocità media di 12,46 nodi. Dietro la barca francese, la lotta per il secondo posto è tutta un’incognita in quanto Foncia di Michel Desjoyeaux e Groupe Bel di Kito de Pavant hanno attivato la modalità Stealth Play e per dodici ore saranno invisibili all’occhio dei radar.
La Transat Jacques Vabre 2009 è stata caratterizzata da una fase iniziale molto dura, con condizioni meteo estreme che hanno costretto al ritiro molti equipaggi, facendo temere, in alcuni casi, anche per la loro salute. Il vento, tuttavia, non ha mai abbandonato le barche in gara, che hanno navigato sempre a ottime velocità.
24/nov/2009

43 Parallelo

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti