solovela.net
giovedì , 27 giugno 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Scompare baby-velista, ritrovata nei Caraibi
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Scompare baby-velista, ritrovata nei Caraibi
NewsRegate/12/LauraDekker_3nhp.jpg Laura Dekker
Laura Dekker
Scompare baby-velista, ritrovata nei Caraibi

La giovane navigatrice olandese, che era stata fermata dal tribunale di Utrecht quando voleva compiere il giro del mondo all’età di 14 anni, dopo aver fatto perdere le tracce di sè per tre giorni, è stata trovata a Sint Marteen

Utrecht - Dopo che di lei si erano perse le tracce da tre giorni, Laura Dekker, una baby-velista olandese di 14 anni, è stata ritrovata ieri sera nell’isola di Sint Marteen, nei Caraibi. La ragazza era balzata agli onori della cronaca negli scorsi mesi, dopo aver annunciato l’intenzione di circumnavigare il globo in solitario con lo scopo di entrare nel guinness dei primati come la più giovane ad aver completato un’impresa simile. A fermarla, non erano state tuttavia le insidie dei tre oceani ma il tribunale di Utrecht, che aveva giudicato eccessivamente rischiosa questa avventura, impedendo alla baby-skipper di congedarsi per due anni dagli impegni scolastici.
Per questo motivo, dal giorno della sua scomparsa, gli inquirenti hanno sempre pensato che Laura potesse essere scappata in qualche parte del mondo per inseguire il suo sogno, escludendo l’ipotesi del sequestro. A caldeggiare questa teoria, c’era anche un prelievo di 3.500 euro fatto da Laura sul proprio conto pochi giorni prima dell’accaduto, probabilmente per pagarsi il viaggio aereo fino ai Caraibi. Attualmente, la ragazza è stata ospitata dalle autorità locali, che la dovrebbero far tornare in tempi brevi in Olanda.
La polizia inizialmente aveva pensato che Laura potesse essere scappata in Nuova Zelanda, in quanto possedeva un passaporto della nazione australe per essere nata a bordo della barca dei propri genitori in acque territoriali neozelandesi. Rimane inoltre da verificare il coinvolgimento del padre in questa vicenda. Sembra, infatti, che la ragazza gli abbia scritto una lettera prima di partire e non è da escludere che il genitore, anch’egli deluso dalla sentenza del tribunale di Utrecht che le aveva impedito di levare gli ormeggi, la abbia coperta.
21/dic/2009

Video Zattera
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti