solovela.net
mercoledì , 17 luglio 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Mascalzone in finale, Azzurra ancora no
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Mascalzone in finale, Azzurra ancora no
NewsRegate/03/LVTrophy2T2010_16nhp.jpg Louis Vuitton Trophy
Louis Vuitton Trophy
Mascalzone in finale, Azzurra ancora no

Il team di Onorato liquida Artemis col punteggio di 2-1. Bruni e compagni sfiorano invece l'impresa contro Emirates New Zealand. Domani la sfida decisiva

Auckland – Emozioni a non finire ad Auckland, nelle semifinali del Louis Vuitton Trophy. Al termine di una giornata dominata da vento teso, l'unico verdetto emesso dal tabellone è la qualifica in finale di Mascalzone Latino, abile a sconfiggere Artemis per due regate a uno. Azzurra e Emirates New Zealand sono invece ancorate sul punteggio di 1-1; soltanto la bella di domani (in Italia stasera alle 22), potrà stabilire l'avversario del team di Vincenzo Onorato.
Proprio i Mascalzoni si sono confermati in un ottimo stato di forma, superando con merito il team svedese comandato dal duo Cayard-Hutchinson. Nella prima regata, dopo una partenza quasi alla pari, l'equipaggio italiano ha sfruttato qualche salto di vento durante la prima bolina per doppiare il cancello in vantaggio e controllare l'avversario per tutto il resto della regata. La sfida successiva ha invece visto la rivincita di Artemis, abile a costringere i Mascalzoni a superare la linea di partenza prima dello start. La manovra per rientrare costa a Brady e compagni metri preziosi, che rimangono tali fino al termine della prova. Nel terzo volo, un Mascalzone Latino più aggressivo durante il pre-partenza, infligge ad Artemisuna penalità. Nonostante Cayard riesca a scontarla velocemente durante la prima poppa, l'equipaggio svedese è costretto a cedere l'onore delle armi al team di Vincenzo Onorato.
Nell'altro duello, i superfavoriti kiwi cedono il fianco ad Azzurra. La barca italiana parte subito con una penalità in partenza, la riesce a scontare e si riporta subito a distanza ravvicinata da Emirates New Zealand. Durante la prima poppa le barche si sfiorano e Azzurra rimedia ancora un'altra penalità. Bruni allora costringe Barker a navigare in mezzo al campo di regata, dove la corrente contraria è più forte, nella seconda bolina. Azzurra sconta la penalità e riesce a tagliare il traguardo con un buon margine sui neozelandesi. La giornata, tuttavia, si chiude con l'amaro in bocca per gli italiani. Nella prova successiva Emirates New Zealand rimedia una penalità in partenza. Sembra fatta per vedere un derby azzurro in finale, ma i kiwi conducono una regata perfetta e riescono a scontare la penalità sul traguardo, precedendo Chieffi e compagni di appena un secondo.
19/mar/2010

Video Zattera
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti