solovela.net
venerdì , 22 novembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Dal Salento arriva il Lady Hawke 33
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Dal Salento arriva il Lady Hawke 33
NewsRegate/07/LadyHawke33_1nhp.jpg Lady Hawke 33
Barche
Dal Salento arriva il Lady Hawke 33

Dal dislocamento leggero, questo natante si lascia apprezzare per le buone doti veliche e la comodità dei volumi sottocoperta

Lecce - Catamarano per la crociera veloce e natante. Caratteristiche non molto diffuse in Italia. Il Lady Hawke 33, novità dell'omonimo cantiere leccese, è realizzato in sandwich di pvc lavorato con resina isoftalica e pesa solo 3.500 kg. Buona la superficie velica (randa steccata di 67 e fiocco di 65 mq), armata a 7/8 su un albero rotante a profilo alare. Per la regolazione del fiocco sono montate sulla tuga due rotaie curve e per la randa il tipico trasto lungo a poppa.
Nelle andature portanti si alza un gennaker di 65 mq su un bompresso in alluminio. In pozzetto, le due ruote del timone appoggiate alla navicella risolvono bene il problema di visuale che spesso si ha sui catamarani. Un divanetto incassato sopra le finestrature della tuga ha un duplice scopo: confort e facilità di accesso all’albero. Il layout interno è organizzato con due cabine doppie a poppa, una da una piazza e mezza a prua e un bagno. La dinette ha forma semicircolare e lo spazio è ben sfruttato con un tavolo ribaltabile che nasconde una dispensa, la cucina con due fuochi e un frigo da 80 litri. Le altezze medie sono di circa 1,90.

Dati tecnici:
Lunghezza fuori tutto: 9,99 mt
Larghezza massima: 5,50 mt
Pescaggio: 0,85 mt
Dislocamento: 3.500 kg
08/lug/2010

Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti