solovela.net
mercoledì , 16 ottobre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Peschereccio urta fanale, un morto
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Peschereccio urta fanale, un morto
News/07/IngressoPortoLignano_1nhp.jpg Il porto di Lignano
Tragedia nel porto di Lignano
Peschereccio urta fanale, un morto

L'incidente ieri verso mezzogiorno, in condizioni di cielo sereno e mare calmo. L'uomo è rimasto impigliato nelle reti ed è annegato dopo l'affondamento della barca. Un altro marinaio lievemente ferito

Lignano – Tragedia all'imboccatura del porto di Lignano dove ieri un motopeschereccio ha urtato il fanale verde d'ingresso. Il comandante Giuliano Dal Forno, 45 anni e padre di quattro figli, è morto; l'altro marinaio, Dino Giuricin di 36 anni, è rimasto leggermente ferito.
Inspiegabili le cause dell'incidente. Al momento dell'impatto, alle 12,50, le condizioni meteo erano di mare calmo, cielo sereno e buona visibilità. La barca ha colpito il fanale, che si poggiava su una base di cemento, con la sezione di prua. Sullo scafo si è aperta una falla enorme e l'imbarcazione è immediatamente affondata. Dino Guiricin ha fatto in tempo a tuffarsi, Giuliano Dal Forno è invece rimasto impigliato nelle reti ed è morto per annegamento. Il suo corpo è già stato recuperato dai sommozzatori della protezione civile.
Questa è la seconda tragedia capitata nel giro di pochi anni all'ingresso del porto di Lignano. Nel 2006 persero la vita altri due pescatori, mentre rientravano in condizioni ben più impegnative. Due forti onde causarono il capovolgimento dell'imbarcazione e la conseguente morte dei due uomini, recuperati quattro giorni dopo.
16/lug/2010

43 Parallelo

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti