solovela.net
domenica , 17 novembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Operaio schiacciato da imbarcazione
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Operaio schiacciato da imbarcazione
News/12/VittimaOlbia2010_1nhp.jpg Recintata l'area dove è avvenuta la tragedia
Morte sul lavoro a Olbia
Operaio schiacciato da imbarcazione

L'incidente fatale nel piazzale esterno del cantiere Costa Smeralda. Sembra che l'uomo stesse sistemando i puntelli su cui si reggeva lo scafo, prima che uno di questi cedesse improvvisamente

Olbia – Tragedia a Olbia, nel piazzale esterno del cantiere Costa Smeralda, dove ieri ha perso la vita sul lavoro Francesco Angelo Conti, un operaio di 63 anni. L'uomo è stato schiacciato da una barca in legno, lunga circa sette metri e del peso di quattro tonnellate, che era alata a terra e sorretta da alcuni puntelli.
Ancora da definire la dinamica dell'incidente e il motivo per il quale Francesco Conti si trovava sotto l'imbarcazione, dopo esservi avvicinato con un muletto. Probabilmente aveva notato che uno dei puntelli in acciaio, che poggiavano su uno zoccolo di legno, non era stabile e a questo voleva porre rimedio. Uno dei supporti dell'imbarcazione tuttavia non ha resistito e lo scafo si è adagiato sul pavimento schiacciando l'operaio. Un collega, notando che lo scafo era caduto da uno dei puntelli, si è recato nel luogo dell'incidente, potendo solo constatare la morte di Francesco Conti.
L'imbarcazione, Mama II, era da tempo sistemata in quella zona e il suo destino (un eventuale restauro) era ancora incerto.
01/dic/2010

43 Parallelo

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti