solovela.net
martedì , 18 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: I pirati verdi vincono ancora
I pirati verdi vincono ancora
News/12/Gojira_1nhp.jpg Gojira, il nuovo trimarano della flotta Sea Shepherd
Caccia alle balene
I pirati verdi vincono ancora

Sea Shepherd intercetta la flotta di baleniere giapponesi al largo della Nuova Zelanda

Nuova Zelanda - Dopo giorni di ricerche condotte con una flotta di tre unità, una delle quali equipaggiata con un elicottero, gli uomini dell’organizzazione internazionale Sea Shepherd che da anni combattono una guerra senza frontiere in difesa delle balene, meglio conosciuti come i “pirati verdi”, sono riusciti, il 31 dicembre a intercettare la flotta di baleniere giapponesi.
Il contatto è avvenuto a 1700 miglia dalle coste sud orientali della Nuove Zelanda.
Al momento le due unità minori dei “pirati verdi”, la Steve Irwin e la Bob Baker, stanno ingaggiando le navi minori della flotta giapponese, mentre il comandante Watson ha ordinato alla Gojira (Godzilla), la nave che ha sostituito l’Andy Gill, il trimarano speronato e affondato l’anno scorso dai giapponesi, di mettersi sulle tracce dell’ammiraglia nipponica, la Nissahan Maru.
I “pirati verdi” in questi anni, hanno costretto i giapponesi, con la loro continua presenza e le loro azioni di disturbo a limitare molto la loro attività di pesca, purtroppo per rispondere agli attacchi – sempre non violenti – degli Shepherd , i giapponesi hanno schierato a bordo delle navi uomini armati e non esitano a speronare le unità dei “pirati” nel tentativo di liberarsi di loro, ma gli Shepherd non desistono e, sostenuti dal consenso internazionale, continuano a sfidare le baleniere giapponesi.

02/gen/2011

GC42LC
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti