solovela.net
venerdì , 28 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: 2011: un'altra stagione difficile
2011: un'altra stagione difficile
News/07/MarinaPuntaFaro2011_2nhp.jpg Un'immagine aerea di Marina Punta Faro, in provincia di Udine
Portualità turistica
2011: un'altra stagione difficile

Flessione dei posti in transito e tante barche in vendita. Un'indagine del quotidiano Il Sole 24 Ore disegna uno scenario non proprio roseo per gli approdi turistici dello Stivale

Roma – Interessante indagine, quella condotta dal portale del quotidiano Il Sole 24 Ore, secondo cui emergerebbe un'altra stagione molto difficile per i porti turistici italiani. Stando a quanto appare sull'articolo, infatti, oltre a una forte flessione relativa ai posti in transito, si registrerebbe un'alta percentuale di barche in vendita (circa il 20 per cento), consumi di carburante molto minori rispetto al passato e un parziale esodo verso i porti limitrofi di Francia, Corsica e Croazia.
“Abbiamo un buon 10 per cento di barche in vendita – dichiara Paola Piovesana, titolare di Marina Punta Faro, in provincia di Udine – e ci sono pochi transiti che arrivano da altri porticcioli. Molti armatori tendono a muoversi poco. Poi c'è la guardia di finanza che fa controlli quotidiani. Noi non siamo contro le verifiche, ma contestiamo le modalità con cui vengono eseguite. Grande dispiego di mezzi e continue visite a bordo. Così il diportista sposta la barca in Croazia, dove è più tranquillo”. Sulla stessa linea d'onda si schiera Gianni Sorci, direttore di Marina di Rimini. “Il riempimento del porto – ha detto – nel 2011 segna una flessione del cinque per cento. Abbiamo il 20 per cento di barche in vendita e molti armatori restituiscono gli yacht in leasing. Tanto che abbiamo deciso di fare come il porto di Lavagna, mettendo 150 posti barca a disposizione delle società di leasing. Terremo le barche gratis finchè non riusciranno a venderle”.
Sulla sponda Tirrena la situazione è più o meno simile, stando alle dichiarazioni di Marina Scarpino, direttrice del porto Carlo Riva di Rapallo. “Quest'anno – ha detto – abbiamo diversi ormeggi vuoti per le barche fino a 12 metri, mentre da 15 metri in su abbiamo i posti pieni ma notiamo un minore utilizzo delle barche. Le vendite di carburante sono dimezzate”.

28/lug/2011

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti