solovela.net
mercoledì , 16 ottobre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: PUMA secondo, 93 secondi fra Telefónica e CAMPER
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

PUMA secondo, 93 secondi fra Telefónica e CAMPER
NewsRegate/03/ArrivoTeleCamper_031112_2.jpg 93 secondi fra Telefónica e CAMPER
Volvo Ocean Race 2011-12
PUMA secondo, 93 secondi fra Telefónica e CAMPER

Dopo la vittoria di Groupama, la lotta per gli altri gradini del podio è stata emozionante, con PUMA che è riuscito a conquistare il secondo posto e un arrivo quasi al photofinish per Telefónica e CAMPER, che hanno concluso una battaglia durata tre settimane con solo 93 secondi di distacco

Auckland, Nuova Zelanda - In una mattinata grigia e piovosa, accolti dal calore di migliaia di fan, gli americani di PUMA Ocean Racing powered by BERG hanno conquistato un meritato secondo posto per cui hanno lottato senza risparmiarsi per le quasi tre settimane di regata, ottenendo il loro primo podio nella Volvo Ocean Race 2011/12.

Meno di un’ora più tardi è stata la volta di Team Telefónica, che taglia la linea del traguardo al termine di un incredibile match race con CAMPER with Emirates Team New Zealand che lo segue solo 93 secondi dopo.

Abu Dhabi è arrivato dopo 34 minuti, chiudendo al quinto posto, risultato che lascia un po’ di amaro in bocca allo skipper Ian Walker, comunque autore di una bella rimonta "Veramente non so cosa avremmo potuto fare di più per migliorare la nostra posizione. A un certo punto eravamo terzi. E deludente arrivare quinti, ora è arrivato il momento di un po’ di navigazione al lasco.” Ha detto l’olimpionico britannico al suo arrivo.

Sesto Team Sanya guidato dal neozelandese Mike Sanderson, che ha chiuso l’arrivo della flotta nella City of Sails 35 minuti dopo. 

Migliaia di fan si sono dati appuntamento per dare il benvenuto alle barche in mare, e altre migliaia hanno affollato il noto Viaduct Harbour di Auckland per seguire da vicino gli ultimi momenti di una tappa quanto mai appassionante, che ritorna nella capitale neozelandese dopo dieci anni di assenza ma che qui trova sempre un’accoglienza straordinaria.

I sei team al termine di una tappa che è stata più lunga e impegnativa del previsto, non avranno molto tempo per riposare, e soprattutto gli shore team hanno davanti quattro giorni di lavoro intenso. Già ieri, poco dopo l’arrivo Groupama 4 è stato alato e sono iniziate le operazioni per riparare la delaminazione nella zona di prua, che aveva fatto temere conseguenze gravi. Il primo appuntamento è fissato per il prossimo giovedì 15 con la regata di prova. Il programma prevede la Pro-am il giorno seguente e la Auckland In-port race, valida ai fini della classifica in quanto prova puntabile, sabato. La partenza della quinta tappa, da Auckland a Itajaì in Brasile, la più lunga della Volvo Ocean Race 2011/12 con oltre 6.700 miglia, avverrà la prossima domenica 18 marzo.
 
Ordine di arrivo tappa 4 Sanya/Auckland
1. Groupama sailing team, 019d 15h 35m 54s
2. PUMA Ocean Racing powered by BERG, 020d 03h 57m 50s
3. Team Telefónica, 020d 04h 45m 22s
4. CAMPER with Emirates Team New Zealand, 020d 04h 46m 55s
5. Abu Dhabi Ocean Racing, 020d 05h 20m 35s
6. Team Sanya, 020d 05h 55m 43s

Classifica generale provvisoria Volvo Ocean Race 2011-12
1. Team Telefónica, 101 punti
2. CAMPER with Emirates Team New Zealand, 83
3. Groupama sailing team, 73
4. PUMA Ocean Racing powered by BERG, 53
5. Abu Dhabi Ocean Racing, 43
6. Team Sanya, 17
 



11/mar/2012

43 Parallelo
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti