solovela.net
venerdì , 22 novembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Ritrovata la Corazzata Roma
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Ritrovata la Corazzata Roma
News/06/CorazzataRoma_SVN.jpg la Corazzata Roma
Ritrovamenti
Ritrovata la Corazzata Roma

A 16 miglia a largo della costa del Golfo dell’Asinara, a 1000 metri di profondità, è stata rintracciata la corazzata Roma

Stintino – Ieri 28 giugno, la Marina Militare ha annunciato di avere ritrovato, grazie all’opera dell’ingegner Guido Gay, la Corazzata Roma, affondata da due caccia tedeschi dotati delle innovative bombe FX-1400, antisignane delle attuali bombe intelligenti.


La Corazzata Roma era il gioiello della Marina Militare Italiana, considerata una delle migliori unità da guerra del mondo. Era lunga 240 metri e larga 32 ed era in grado di viaggiare a 30 nodi. L’equipaggio era composto da 1.920 persone.


Fu completata nel 1942, ma non fece mai in tempo a entrare in combattimento, il 9 settembre del 1943 fu sorpresa da un attacco tedesco nel golfo dell’Asinara e qui affondata. L’affondamento causò 1.352 vittime, 622 persone che erano a bordo riuscirono a salvarsi.


Erano oltre 60 anni che i ricercatori davano la caccia allo scafo della Corazzata Roma, ma nessuno mai era riuscito a individuarlo.


A riuscirci è stato l’ingegnare Guido Gay, titolare della Gaymarine s.r.l., società specializzata nelle ispezioni subacquee. La società con il suo catamarano attrezzato con strumentazione ideata dallo stesso ingegnere, è riuscita a tracciare una mappa precisa del fondale e a individuare il relitto e quindi a fotografarlo.



29/giu/2012

Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti