solovela.net
mercoledì , 11 dicembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Una Harley-Davidson attraversa l’oceano
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Una Harley-Davidson attraversa l’oceano
News/11/HarleyDavison_SVN.jpg Una Harley-Davidson attraversa l’oceano
Storie incredibili
Una Harley-Davidson attraversa l’oceano

Chiusa in un container alla deriva una moto naviga dal Giappone al Canada

Toronto - Il 10 marzo del 2011 aveva parcheggiato la sua Harley-Davidson in un container che utilizzava come garage e che aveva messo nel cortile della casa dei suoi genitori.

Quella mattina Ikuo Yokoyama, non avrebbe mai pensato che la sua moto sarebbe riapparsa un anno dopo su di una spiaggia a 6.500 miglia di distanza da casa sua.

L’11 marzo del 2011, sul fondo dell’oceano davanti alle coste del Giappone si scatena un terremoto di 9 gradi di magnitudo che colpisce la costa provocando danni tutto sommato contenuti grazie all’edilizia antisismica di quel paese, ma che subito dopo ha raso tutto al suolo con uno tsunami distruttivo che ha spazzato case, macchine, strade e persone facendo decine di migliaia di vittime e cancellando interi villaggi e paesi.

Lo tsunami portò via sia la casa di Ikuo, studente 29 enne, sia il container che ospitava la sua moto. Un anno dopo, un canadese, Peter Mark, trova su di una spiaggia del British Columbia, regione del Canada, una moto, affossata nella sabbia. Il contaneiner che la custodiva non era affondato e aveva attraversato l’oceano sino ad andarsi a sfracellare sulle coste.

La moto di Ikuo si era quindi andata a finire sulla spiaggia dove Peter l’ha ritrovata. Peter è un amante delle Harley-Davidson e per gli amanti di questo marchio, la moto è una cosa seria, molto seria, tanto che una volta informata la casa costruttrice del ritrovamento, questa ha fatto pubblicare degli appelli per rintracciare il proprietario che si sapeva essere giapponese grazie alla targa della moto che era rimasta intatta.

Ikuo Yokoyama, venuto a sapere dell’incredibile viaggio della sua moto attraverso l’oceano ha scritto alla Harley- Davidson che si era offerta di restaurare la moto e rispedirla in Giappone, declinando l’offerta, e chiedendo invece alla casa costruttrice di esporre nelle condizioni in cui è stata ritrovata la sua moto nel museo dedicato alle Harley.

La moto è stata posizionata nella bacheca appositamente costruita nel museo qualche giorno fa e ora rimarrà lì a ricordare a tutti che anche le moto possono navigare.

05/nov/2012

FF40

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti