solovela.net
venerdì , 28 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: La CE chiede alla Francia di mettere l’Iva sui mega yacht
La CE chiede alla Francia di mettere l’Iva sui mega yacht
News/06/MegaYachtVela_1nhp.jpg La CE chiede alla Francia di mettere l’Iva sui mega yacht
Fisco
La CE chiede alla Francia di mettere l’Iva sui mega yacht

In Costa Azzurra affittare un mega yacht costa il 21% in meno che farlo in Italia, perché in Francia non si paga l’Iva sui noleggi di lusso

Roma - La Commissione Europea nella giornata di ieri ha ufficialmente chiesto alla Francia di abolire l’esonero dell’Iva per i super e i mega yacht dandole due mesi di tempo per adeguarsi ai parametri europei. La Comunità Europea, nel caso in cui la Francia non voglia rispondere alle richieste fatte, ricorrerà alla Corte di Giustizia Europea.

Al momento, il noleggio di un super o un mega yacht, in Francia costa il 21% in meno di quanto costerebbe farlo in Italia, appunto perché in Italia si paga l’Iva sul nolo e in Francia no. Motivo più che sufficiente a spiegare perché in Italia non ci siano super e mega yacht adibiti al charter.

Barche di questo tipo possono costare dai 70.000 ai 100.000 e più euro a settimana e, per ogni giorno di sosta in porto, sviluppano diverse decine di migliaia di euro di giro di affari per il luogo che le ospita. Un 40 metri, solo di posto barca paga dai 2.500 ai 4.500 euro a notte.

Per quanto non sia corretto il modo di operare della Francia, questo evidenzia come il nostro vicino abbia un atteggiamento opposto al nostro nei confronti della nautica. In Francia le barche sono viste come un’occasione di sviluppo delle aere costiere e, per questo, il diporto è favorito.


22/nov/2012

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti