solovela.net
lunedì , 17 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Ritrovata dopo 73 anni una matita volante
Ritrovata dopo 73 anni una matita volante
News/05/MatitaVolante_SVN.jpg
Relitti
Ritrovata dopo 73 anni una matita volante

Ritrovato bombardiere in perfette condizioni nel canale della Manica

Manica - E’ rimasto sepolto nella sabbia in una secca di 15 metri di profondità nel canale della Manica davanti alle coste del Kent per 73 anni e ora sta per essere riportato in superficie quasi intatto.

Si tratta di un Fliegender Bleistift, in Italiano, Matita Volante, un bombardiere bimotore della Luftwaffe del Terzo Reich che faceva parte degli stormi di bombardieri che, tra l’estate e l’autunno del 1940, distrussero Londra e molte altre città inglesi, nel tentativo di spianare la strada all’invasione tedesca dell’Inghilterra.

L’aereo, con tutta probabilità abbattuto da uno Spitfire, gli aerei che in quei mesi decimarono l’aviazione tedesca tanto da convincere Hitler a desistere dal tentativo d’invasione, è in condizioni perfette: la fusoliera, la cabina, i vetri e l’equipaggiamento sono in ottime condizioni, persino i pneumatici del carrello sono ancora gonfi.

Il nome dell’aereo deriva dalla sua fusoliera particolarmente fine, così realizzata per cercare di rendere il bombardiere un bersaglio più difficile da centrare per la contraerea inglese.

Le squadre di recupero stanno costruendo intorno al velivolo una gabbia di ferro per assicurarsi che l’aereo arrivi in superficie integro. Una volta recuperata, la “Matita” verrà restaurata e esposta al museo londinese RAF (Royal Air Force).


06/mag/2013

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti