solovela.net
sabato , 29 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: All'acquario di Genova arriva il padiglione per i cetacei
All'acquario di Genova arriva il padiglione per i cetacei
Genova
All'acquario di Genova arriva il padiglione per i cetacei

L’atteso nuovo padiglione dedicato ai cetacei nell’acquario di Genova è arrivato fermando il traffico per ore

Genova – Alto 23 metri di cui 10 sott’acqua, il nuovo padiglione dei cetacei che andrà ad arricchire l’offerta culturale dell’acquario di Genova, è arrivato ieri nel porto Ligure. Il percorso che ha dovuto fare dal porto di Voltri, dove è stato costruito, anche se molto breve è durato dieci ore.

Ci sono voluti nove mezzi tra rimorchiatori e mezzi di appoggio per far accostare il gigante alla banchina di destinazione ed essere collegato al corpo dell’Acquario. Ora inizieranno i lavori di installazione che consistono, prevalentemente, nell’affondamento parziale dell’opera.

Il padiglione ha navigato sino al suo posto definitivo con le casse di zavorra vuote e con un pescaggio di nove metri. Ora le casse saranno allagate e il padiglione scenderà di 80 centimetri sino a toccare il fondo che è stato preparato a riceverlo con un lungo lavoro di scavo e livellamento.

In pratica il padiglione è pronto a diventare operativo. I cetacei che qui saranno ospitati verranno ammirati dai visitatori attraverso dei tunnel di vetro che camminano sul fondo delle vasche.

I visitatori dell’acquario l’anno scorso sono stati 1.000.000, ora, con l’aggiunta del nuovo padiglione, dovrebbero salire a 1.200.000 in un anno.

Il prezzo del biglietto d’ingresso, passerà da 19 euro a 23 euro.

acquariodigenova.it
05/lug/2013

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti