solovela.net
sabato , 22 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Il Comandante della Norman Atlantic ultimo a lasciare la nave
Il Comandante della Norman Atlantic ultimo a lasciare la nave
News/12/Norman_Atlantic.jpg La Norman Atlantic va a fuoco
Norman Atlantic
Il Comandante della Norman Atlantic ultimo a lasciare la nave

Il Comandante e i suoi ufficiali di plancia sono rimasti a bordo sino all’ultimo momento

Bari – Il comandante della Norman Atlantic, il traghetto italiano che il 27 dicembre mattina ha preso fuoco nel tratto di mare Adriatico tra l’Albania e l’Italia, il 62 enne Argilio Giacomazzi, non ci ha pensato neanche un attimo a lasciare la nave prima che fosse portato in salvo l’ultimo dei suoi passeggeri.

Giacomazzi è stato l’ultimo a lasciare la nave. Lo stesso non si può dire di un gruppo di uomini che hanno preso a calci a pugni i militari che stavano caricando donne e bambini sugli elicotteri per poter prendere il loro posto.

Non è ancora chiaro quante siano le vittime dell’incendio. A questa mattina il bilancio ufficiale è di 10 persone decedute, ma il mistero rimane sui dispersi. Sembra che esistano due liste passeggeri, una in Italia e una in Grecia e che queste divergano per 83 persone. Se la discrasia fosse confermata significherebbe che ci sono un numero di dispersi che può variare tra le 30 e le 40 persone.

Certo, al momento, è che la lista in mano alla Capitaneria di Porto italiana non corrisponde al vero perché sono state salvate persone che non figurano sulla lista. Gli inquirenti stanno cercando di capire se si tratti di un semplice errore avvenuto nei porti di scalo del traghetto, o di altro. E’ stata presa in esame anche la possibilità che a bordo ci fossero dei clandestini chiusi nei tir caricati nel garage e che proprio da questi sia partito l’incendio che ha avuto origine nel garage.

Tra i dispersi risultano esserci anche 4 camionisti italiani.

Un secondo mistero è quello delle scialuppe di salvataggio. La nave è dotata di due tipi di scialuppe e almeno uno di questi può essere lanciato in acqua senza bisogno di utilizzare motori elettrici, quindi, la notizia che le scialuppe non siano state lanciate in mare a causa di un black out elettrico è priva di fondamento, ma non si comprende perché, le scialuppe non siano state lanciate in mare.


30/dic/2014

GC42LC
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti