solovela.net
martedì , 17 settembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Finot e la nuova frontiera della barca da crociera
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Finot e la nuova frontiera della barca da crociera
F53
Finot e la nuova frontiera della barca da crociera

Il gruppo Finot sta seguendo la realizzazione di un suo progetto l’F53, una barca da crociera che si ispira agli IMOCA

Vannes, Francia – Un armatore tedesco per scegliere il progettista della sua nuova barca ha organizzato una gara vinta dal gruppo Finot-Conq. Detta così potrebbe sembrare che il progetto da conquistare fosse quello di un 100 piedi, ma in realtà si tratta di un 53 piedi, una barca normalmente considerata piccola quando si parla di one off, ma che in questo caso ha solleticato la fantasia dei disegnatori di Finot Conq.

Il progetto è stato una bella sfida dettato dalle richieste dell’armatore, che continuerà con i lavori di costruzione.

La persona che ha commissionato la barca è un velista esperto che sa bene cosa vuole e la sua richiesta consisteva nell’avere una barca comoda, rifinita, robusta, in grado di navigare ovunque e in ogni condizione di vento e di mare garantendo la massima sicurezza in ogni circostanza. La barca inoltre doveva essere molto veloce e facilmente conducibile da una coppia.

Il risultato è stato l’F53, una barca che, a nostro parere, potrà dare molta ispirazione alle prossime barche da crociera sino ad arrivare ad avere un’influenza anche sulle barche di grande serie dei prossimi anni.

La barca s’ispira agli IMOCA 60 di cui lo studio Finot è un esperto. Un’ampia carena che culmina in un baglio da 5,23 metri con ampie superfici di planata. Una chiglia molto profonda per dare portanza a un piano velico imponente, con una lama di deriva che possa ritrarsi e portare il pescaggio da 3,5 metri ad appena 1,60 metri.

I comandi concentrati intorno alle timonerie permettono un controllo totale anche a una sola persona. Un pozzetto ben protetto senza però arrivare alle soluzioni tipiche degli IMOCA, perché, tra le varie richieste dell’esigente armatore, c’era l’estetica della barca. L’F53 doveva essere bello ed elegante sia fuori che dentro.

La costruzione è tecnologicamente molto avanzata. Carbonio, pre-peg, sottovuoto, resine di alta qualità, post cured, tutto ciò che si può desiderare per avere uno scafo leggero e robusto. Questa barca di 17, 33 metri, pesa 10 tonnellate e mezzo.

La stabilità della barca è affidato, oltre che alla lama di deriva, a due ballast da una tonnellata d’acqua l’uno che, grazie a un sistema di pompe avanzato, travasano l’acqua in un tempo brevissimo.

La barca è dotata di un garage di poppa dove alloggiare il tender e, a fianco a questo, un gavone per il rilascio rapido dell’autogonfiabile.

Gli interni prevedono due grandi cabine, più una con letti a castello e due bagni. La cucina è a L. All’estrema prua, un enorme cala vele.

La barca dovrebbe essere varata nella prima parte del 2016.

L.f.t. 17,33
Baglio 5,26
Pescaggio 3,5/1,60
Dislocamento 10.500 chili
Superficie velica bolina 172 mq
Superficie velica portanti 340 mq
Capacità acqua 750 lt
Desalinizzatore da 150 l/h


http://www.finot-conq.com/en/content/fc3-53-feet

14/gen/2015

Sailitalia

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti