solovela.net
mercoledì , 23 ottobre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Matteo Miceli tratto in salvo
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Matteo Miceli tratto in salvo
News/03/Soccorso-Miceli.jpg Miceli alla deriva in Atlantico
Matteo Miceli
Matteo Miceli tratto in salvo

Matteo Miceli tratto in salvo dopo aver perso la chiglia con il suo Eco 40 ed essere naufragato in Atlantico

Atlantico - Matteo Miceli è stato tratto in salvo. Il navigatore, in seguito alla perdita della chiglia a circa 600 miglia nautiche dal Brasile e al rovesciamento del suo Eco 40, si trovava alla deriva sulla zattera di salvataggio in Atlantico quando è stato recuperato dal cargo Aramon.

Le operazioni di soccorso sono state coordinate dal Centro Nazionale di Soccorso della Guardia Costiera di Roma che, ricevuta la richiesta di soccorso, dopo aver localizzato l’unità, ha provveduto ad allertare le autorità marittime brasiliane competenti nell’area e a dirottare il mercantile Aranon, battente bandiera delle Marshall Islands in navigazione nella zona, per prestare soccorso.

All’arrivo del mercantile, il velista era a bordo della zattera di salvataggio, in buone condizioni di salute. Attualmente si trova a bordo del mercantile Aranon che dirige verso il porto di Salvador in Brasile, dove giungerà il prossimo 17 marzo.

Matteo era partito il 19 ottobre scorso dal porto di Riva di Traiano in provincia di Roma per il suo giro del mondo in solitaria a bordo della sua nuova barca Eco 40, un Class 40 da lui costruito completamente autosufficiente. Matteo aveva portato con sé due galline, la Mora, dispersa in mare, e la bionda, morta nell’Oceano Indiano, a bordo c’era un orto biodinamico con germogli e il generatore di bordo era alimentato da vento e pannelli solari.

Miceli dopo aver circumnavigato il globo girando intorno all'antartico avrebbe dovuto fare ritorno a Riva di Traiano. E per lui l’impresa era quasi giunta al termine, infatti aveva completato la circumnavigazione del globo ed era sulla via del ritorno quando al suo 145esimo giorno di navigazione e a meno da due settimane dall’arrivo la barca ha perso la chiglia e si è capovolta.

Eco 40 non è affondata, ora per Matteo, la prossima impresa sarà quella del recupero.

13/mar/2015

43 Parallelo
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti