solovela.net
venerdì , 19 luglio 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Niente trivelle in mare
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Niente trivelle in mare
Trivellazione
Niente trivelle in mare

Gli interessi del governo e delle regioni si scontrano in mare

Roma - Le regioni della Puglia, Basilicata, Molise, Marche, Abruzzo e Calabria fanno muro contro il governo per bloccare il Decreto legge che da il via ai sondaggi per la ricerca di giacimenti petroliferi in Adriatico.

I Presidenti delle Regioni del Sud e dell’Adriatico hanno deciso di promuovere una richiesta di referendum abrogativo, ai sensi dell’Art. 75 della Costituzione, dell’Art. 38, Commi 1, 1 bis e 5, del Decreto Legge 12/09/2014 n.133, “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche” per fermare le ricerche di giacimenti petroliferi nel mare Adriatico che sono state rese possibili dopo anni di ritardi da un decreto del governo.

La battaglia che si profila all'orizzonte tra Stato e regioni parte dal decreto Sblocca Italia dove il governo affida allo Stato tutte le decisioni inerenti le politiche energetiche, così come avviene in tutti gli altri stati europei mettendo fine a una situazione anomala che riguardava solo l'Italia e che voleva che ogni regione avesse la sua politica energetica.

A causa di questo decreto e in particolare dell'art. 38 di questo le Regioni perdono il potere di rilasciare i permessi per le trivellazioni per la ricerca di idrocarburi in Adriatico ed ecco perché, improvvisamente, queste diventano una minaccia per la salute pubblica.

I presidenti delle regioni interessate si muoveranno su due fronti, da una parte la richiesta di referendum e dall'altra l'impugnazione dell'art. 38 del decreto Sblocca Italia davanti alla Corte Costituzionale. Nel frattempo le regioni già si sono mosse per sollecitare un movimento popolare ecologista a difesa del mare Adriatico.

Si noti, tuttavia, che la grande maggioranza delle concessioni per le trivellazioni in mare erano già state rilasciate dalle regioni. Ciò fa pensare che più che difesa del mare si tratti di altri interessi.


20/set/2015

Video Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti