solovela.net
giovedì , 18 luglio 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Ennesima vittima nei fiumi degli USA, muore una ragazza di 15 anni
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Ennesima vittima nei fiumi degli USA, muore una ragazza di 15 anni
Incidenti
Ennesima vittima nei fiumi degli USA, muore una ragazza di 15 anni

Il numero di vittime per collisioni tra barca negli USA è molto elevato

North West District (USA) – Ieri nello scontro tra due barche a motore sul fiume Moruca nel nord ovest degli Stati Uniti, una ragazza di 15 anni, Alisha Romascindo, ha perso la vita. L’imbarcazione a motore sulla quale era la giovane si è scontrata con un'altra barca, nessuno ha riportato ferite gravi, tranne Alisha che ha perso la vita.

Il numero di vittime per scontri tra barche negli Stati Uniti è in continua crescita. Sembra impossibili, ma sui laghi e nei fiumi una delle cause più frequente d’incidenti è la collisione, le barche si scontrano a velocita che spesso sono superiori ai 15 nodi.

La morte di Alisha ha riaperto le discussioni sul web e tra gli addetti ai lavori negli Stati Uniti. Ci si interroga sull’effettiva preparazione degli skipper nord americani a portare barche veloci e del perché di tanti incidenti. La Guardia Costiera spiega che molti incidenti sono dovuti all’abuso di alcool.

Nonostante la legge sia molto severa con chi viene sorpreso a condurre una barca in stato di ebbrezza, il fenomeno è in aumento.

In molti, tuttavia, sostengono che oltre all’alcool ci sia anche un problema di cultura marinaresca, molte persone considerano la barca alla stregua dell’auto e pretendono di utilizzarla come la loro vettura.
29/feb/2016

Video Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti