solovela.net
domenica , 21 luglio 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Gaetano Mura e Italia: i primi 10 giorni in Atlantico
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Gaetano Mura e Italia: i primi 10 giorni in Atlantico
News/11/Mura-Atlantico.jpg Gaetano Mura
Gaetano Mura
Gaetano Mura e Italia: i primi 10 giorni in Atlantico

Oggi il passaggio delle Isole di Capo Verde

Atlantico - Primi 10 giorni di oceano Atlantico per Gaetano Mura a bordo di Italia, la barca a vela (Class40 da 12 metri) con i colori nazionali e il logo dell'ENIT (Ente Nazionale Italiano per il Turismo) nel suo giro del mondo in solitario da Gibilterra a Gibilterra. Dopo il difficile passaggio dello stretto, il navigatore italiano ha affrontato a lungo vento leggero dopo aver doppiato le Canarie nella sua rotta verso sud. Solo da un paio di giorni il vento è finalmente arrivato e sta spingendo Italia a 8-10 nodi. In queste ore Gaetano Mura sta doppiando le Isole di Capo Verde. Inizia così l'avvicinamento all'Equatore, uno dei momenti più delicati della rotta intorno al mondo, per i "Doldrums", la zone intertropicale dove si susseguono calme e violenti temporali.

GAETANO: VI RACCONTO UNA STRAMBATA IN OCEANO…
A queste andature le strambate, come racconta Gaetano, sono molto impegnative fisicamente. Ecco il racconto dettagliato di una di queste manovre: "Sono pronto per strambare. Mettio in chiaro tutte le manovre in coperta, sgancio il vang, sgancio la volante sottovento, abbasso il timone che è sollevato, sollevo l'idro-generatore dall'acqua se in quel momento è al lavoro. Scendo da basso e metto al centro tutti i pesi che andranno sul lato opposto approfittando di farlo in discesa e non in salita col doppio dello sforzo una volta che avrò cambiato di bordo. Apro le valvole per scaricare i ballast sopravvento. Risalgo in coperta, recupero il più possibile la volante sottovento, porto il carrello al centro e finalmente strambo. Regolo di nuovo tutto, riaggancio il vang, sollevo il timone che lavorava prima dell’abbattuta e vado da basso a ripristinare l'assetto, carico il ballast sopravento. Giro il pannello dei comandi, sposto il pouf da riposo. Il lato della barca che prima era affollato ora è completamente sgombro. Or ami posso permettere una piccola e qualcosa di buono da trangugiare. Capita che a non troppa distanza da questa operazione il vento cominci a 'dare scarso', o 'scarsare' ( cambiare direzione in senso sfavorevole rispetto alla nostra rotta, ndr): se così fosse bisognerebbe ripetere tutta l'operazione. Guardi le cifre sul display con la coda dell'occhio e ti dici di aver visto male, è solo momentaneo, mentre un sottile rigagnolo indipendente di sudore ti cola lentamente sulla fronte..."

L'APPROCCIO ALL'EQUATORE, METEO E STRATEGIE SECONDO I ROUTIER DI GAETANO MURA
Andrea Boscolo e Alessandro Pezzoli di MeteoSport seguono la rotta di Italia e Gaetano Mura. Ecco il loro ultimo aggiornamento meteo. "L'anticiclone delle Azzorre in queste ore si è ben consolidato con il suo centro sulle isole che gli danno appunto questo nome, garantendo finalmente un Aliseo stabile al Class 40' "Italia". Questa nuova lunga attesa meteorologica offrirà finalmente una buona autostrada a Gaetano che potrà scendere velocemente verso l'ITCZ (Zona di Convergenza Intertropicale). Già da queste ore, l'area di navigazione di Gaetano sarà pertanto particolarmente caratterizzata da aria instabile con "groppi" e temporali anche di forte intensità. L'arrivo all'ITCZ è previsto nella giornata dell' 11 Novembre."

Sul sito ufficiale di Gaetano Mura è in funzione il tracking per seguire la rotta di Italia:
http://www.gaetanomurarecord.com/la-rotta/




09/nov/2016

Video Zattera
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti