solovela.net
lunedì , 18 novembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Francis Joyon batte se stesso e traversa l’Atlantico in 5giorni 2ore e 7minuti
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Francis Joyon batte se stesso e traversa l’Atlantico in 5giorni 2ore e 7minuti
NewsRegate/07/Francis-Joyon.jpg Francis Joyon
Francis Joyon batte Francis Joyon
Francis Joyon batte se stesso e traversa l’Atlantico in 5giorni 2ore e 7minuti

Una vittoria per caso per Joyon

Cap Lizard (UK) – Di aver battuto il suo stesso record Francis Joyon se ne è accordo solo all’arrivo, quando, passato l’allineamento con Cape Lizard nel sud dell’Inghilterra, il tempo registrato dalla sua partenza da New York era di 5 giorni 2 ore e 7 minuti, ovvero 49 minuti in meno del suo precedente record.

Un record ottenuto, come dicevamo, per caso, perché Francis Joyon, non aveva nessuna intenzione di corree per il record, Joyon voleva solo riportare a casa IDEC Sport, il trimarano di 31 metri con il quale, lui e il suo team, vanno in giro per il mondo per battere record.

Francis non doveva partire da solo (il record è un record per solitari), solo all’ultimo momento, quando chi lo doveva accompagnare ha avuto un impedimento, Joyon ha deciso di partire comunque e traversare l’oceano sino all’Inghilterra.

A giudicare dal risultato ottenuto Joyon, che oggi ha 61 anni, anche quando naviga in relax non riesce a non spingere al massimo la sua barca.

L’atleta non è nuovo a questi successi. Appena un mese fa si è aggiudicato il Trofeo Jules Verne, il record di velocità per il giro del mondo in equipaggio, giro che Joyon e i suoi hanno compiuto in appena 40 giorni.

"I miei autopiloti funzionavano male - dice Francis Joyon al suo arrivo in Europa. - Ho dovuto timonare 24 ore di fila, sono distrutto dalla stanchezza. Ho lasciato New York in fretta e furia e non ho nemmeno avuto il tempo di fare carburante e riempire la cambusa. Cibo a bordo non ce n'era più, i ragazzi avevano mangiato tutto durante la regata precedente..."

Franci e i suoi avevano appena finito di partecipare alla The Bridge, una regata che ha visto i 4 multiscafi più veloci del mondo darsi battaglia in Atlantico, partendo da Saint Nazaire in Francia per arrivare a New York, regata dove Joyon e i suoi sono arrivati secondi alle spalle di Francois Gabart.

La regata aveva un 5° concorrente, particolare e insolito, la Queen Mary 2, uno dei più moderni transatlantici del mondo, che aveva sfidato tutti e quattro i multiscafi a chi arrivasse prima a Cape Lizard.

Questa sfida è stata vinta dal Queen Mary 2 che ha doppiato Cape Lizard il 1° luglio di quest’anno.
12/lug/2017

Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti