solovela.net
martedì , 17 luglio 2018

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Arca di Noè torna a fare danni
Arca di Noè torna a fare danni
Arca di Noè
Arca di Noè torna a fare danni

La replica dell’Arca di Noè ha rotto gli ormeggi in un porto olandese e distrutto numerose barche a vela

IJsselmeer lake (Paesi Bassi) – La replica dell’Arca di Noè, un museo galleggiante di 70 metri di lunghezza costruito da un’associazione religiosa condotta da un falegname olandese, è tornata a fare danni.

Un anno, fa uscendo dal porto di Oslo, la nave di legno aveva sbagliato manovra ed era finita contro una motovedetta Norvegese provocando diversi danni.

Ora, ormeggiata nel porto di IJsselmeer Lake, poco a nord di Amsterdam, durante una forte burrasca che si è abbattuta sul mar del Nord, ha rotto gli ormeggi.

Il vento era molto forte, ma non altrettanto lo erano gli ormeggi dell’Arca, tanto che questi hanno ceduto e la nave ha iniziato ad andare alla deriva all’interno del porto finendo addosso ad un pontile dove erano ormeggiate diverse barche a vela che hanno riportato molti danni.

A bordo dell’Arca si è scatenato il panico, le persone, precipitatesi al ponte levatoio che fa da ingresso, non hanno più trovato il molo dove scendere. La Capitaneria insieme ai vigili del fuoco hanno messo subito in sicurezza la nave utilizzando dei rimorchiatori e riportato a terra i visitatori con le motovedette, mentre gli animali sono rimasti a bordo.

I rimorchiatori hanno tenuto in tiro l’Arca per diverse ore per alleggerire la pressione sulle barche ormeggiate al molo colpito dalla nave.



04/gen/2018
VDV
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti