solovela.net
mercoledì , 17 luglio 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Le burrasche saranno sempre più violente
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Le burrasche saranno sempre più violente
Meteo
Le burrasche saranno sempre più violente

I cambiamenti climatici hanno innescato un circolo vizioso che accelererà il cambiamento del globo

Oceano – L’innalzamento delle temperature ha portato allo scioglimento di milioni di metri quadri di banchisa e questo ha riversato negli oceani milioni di litri di acqua dolce, alterando la circolazione delle correnti.

Le grandi correnti convettive che vedono enormi masse d’acqua provenienti dal sud inabissarsi e tornare verso l’equatore, un meccanismo regolatore che miscela le acque degli oceani e controlla la temperatura del globo, è a rischio. Le masse d’acqua dolce non si comportano come quelle salate e il loro rispondere in modo diverso altera le correnti.

L’innalzamento della temperatura e le sue conseguenze, come appunto lo scioglimento dei ghiacciai e la presenza di acqua dolce in oceano, stanno accelerando i cambiamenti climatici innescando un meccanismo che rischia di cambiare il nostro pianeta più velocemente di quanto gli scienziati abbiano previsto.

Uno dei cambiamenti più tangibili già in corso da diversi anni è la violenza con cui si manifestano i fenomeni metereologici e la loro frequenza. Un cambiamento che chi naviga sa essere in atto anche nel Mediterraneo dove l’anticiclone delle Azzorre, che sino a metà agosto si stabiliva sui nostri mari garantendo tempo stabile per diverse settimane, ha ormai un comportamento diverso che lascia spazio a una maggiore instabilità.

20/mar/2018

Video Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti