solovela.net
martedì , 17 settembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Collisione motoscafo barca a vela, difesa insostenibile
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Collisione motoscafo barca a vela, difesa insostenibile
Incidenti
Collisione motoscafo barca a vela, difesa insostenibile

Un motoscafo spezza in due un J105 colpendolo a 30 nodi, ma c’è chi lo difende

Chesapeake Bay (USA) – Venerdì 17 agosto un’imbarcazione da pesca sportiva di circa 10,50 metri, motorizzata con due grossi motori fuoribordo, correndo a 30 nodi con mare calmo e visibilità perfetta è salita su di un 35 piedi a vela tagliandolo a metà.

Nell’incidente per puro caso non ci sono state vittime, se uno dei due velisti fosse stato sottocoperta nel momento dell’impatto non sarebbe uscito vivo.

Uno dei passeggeri della barca a motore ha pubblicato un post sul forum della Sea Ray (grande cantiere costruttore di barche a motore) spiegando quanto accaduto e descrivendo nel particolare la vicenda. Dal post si deduce che l’impatto è avvenuto per pura distrazione dello skipper professionista che la conduceva, la barca è un charter da pesca.

Incredibilmente sul forum sono arrivati centinaia di commenti di chi voleva difendere a tutti i costi lo skipper e colpevolizzare i due velisti. I commenti sono stati così tanti e così aggressivi che alla fine l’amministratore del sito ha ritenuto opportuno rimuovere il post e annullare la discussione per non recare un grave danno d’immagine al cantiere.

C’è chi ha detto che la barca a motore veniva da dritta e quindi aveva la precedenza, non considerando che, come appare evidente dalla fotografia, l’altra barca procedeva a vela. Chi ha detto che la barca a vela ha fatto una manovra improvvisa mandando in confusione lo skipper del motoscafo, non considerando che con il poco vento che c’era la barca non faceva più di 5 nodi e fare una manovra improvvisa a quella velocità non è molto semplice.

L’unica cosa che i marinai da tastiera non sono riusciti a prendere in considerazione è che a bordo della barca a motore tutti stavano scherzando e ridendo e commentando la battuta di pesca appena terminata, come descritto da chi era a bordo, e nessuno si è preoccupato di guardare avanti sino a quando uno dei passeggeri ha visto la barca a vela e ha gridato “guarda là!!”, ma ormai era troppo tardi.

24/ago/2018

Sailitalia

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti