solovela.net
martedì , 16 luglio 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Catamarano si ribalta nella burrasca, tre morti
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Catamarano si ribalta nella burrasca, tre morti
News/07/Catamarano-capovolto-muoiono-tre-persone.jpg Lo scafo del catamarano capovolto
Tragedia in Australia
Catamarano si ribalta nella burrasca, tre morti

Sulla costa meridionale dell’Australia, un catamarano si capovolge, tre persone muoiono, due i superstiti

Newcastle (Australia) – Nella giornata di ieri lo skipper di un catamarano di 38 piedi è voluto uscire in mare nonostante le condizioni proibitive. Lo skipper sembrerebbe abbia ignorato anche l’avviso della Capitaneria locale che gli ha sconsigliato l’uscita a causa della burrasca in corso in quella zona di mare con venti oltre i 30 nodi.

A bordo c’erano cinque persone. Una vota in mare lo skipper ha alzato le vele e per un po’ la navigazione non ha avuto problemi, ogni tanto lo scafo quando si trovava sopravento si alzava leggermente, segno che la barca era troppo invelata.

A un certo punto, probabilmente spinto da un’onda più alta delle altre (le onde erano di circa 6 metri) il catamarano ha scuffiato.

Gli uomini sono caduti in mare e si sono attivati i beacon personali di chi li aveva attaccati al giubbotto salvagente ed è subito scattato l’allarme.

Grazie al fatto che i beacon lanciano un segnale con le coordinate GPS, i soccorsi sono giunti in aiuto in poco tempo.

Quando le motovedette sono arrivate sul luogo hanno potuto recuperare due persone, una ragazza di 16 anni e un uomo di 40; per gli altri tre membri dell’equipaggio non c’è stato nulla da fare.

Il salvataggio è stato reso molto difficile dal fatto che le vittime erano incastrate in un intrigo di sartie, drizze e scotte che, con la rottura dell’albero, conseguente al ribaltamento, si erano aggrovigliati.

La Guardia Costiera non ha ancora reso noto se l’uomo salvato sia o meno lo skipper della barca e se la magistratura intenda sollevare qualche accusa nei suoi confronti.

Il catamarano, come i monoscafi, è molto difficile da far scuffiare e ci si riesce solo in condizioni estreme. Questa volta la furia dell’oceano sembra abbia incontrato la superbia di uno skipper che ha voluto osare oltre il lecito.

12/lug/2019

Video Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti