solovela.net
giovedì , 21 novembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Hong Kong-Vietnam: non abbiamo vinto ma abbiamo imparato un sacco di cose
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Hong Kong-Vietnam: non abbiamo vinto ma abbiamo imparato un sacco di cose
NewsRegate/10/Multi70.jpg
Maserati Multi 70
Hong Kong-Vietnam: non abbiamo vinto ma abbiamo imparato un sacco di cose

“E’ stata una regata molto combattuta, molto bella e abbiamo comunque imparato un sacco di cose” queste le parole di Giovanni Soldini

Nha Trang, Vietnam - Alle ore 21.59 12” di giovedì 17 ottobre ora locale (14.59 UTC, 16.59 ora italiana) Maserati Multi 70 ha tagliato il traguardo del Royal Hong Kong Yacht Club Nha Trang Rally (ex Hong Kong to Vietnam Race) al largo di Nha Trang, Vietnam. Giovanni Soldini e il suo Team terminano la regata con un tempo reale di 1 giorno, 7 ore, 49 minuti e 12 secondi.

Il diretto concorrente di Maserati Multi 70, l’Orma 60 SHK Scallywag Fuku, con skipper David Witt, ha tagliato per primo il traguardo alle 20.19 27” ora locale (13.19 UTC, 15.19 ora italiana), conquistando il Multihull Line Honours con un tempo reale di 1 giorno, 6 ore, 9 minuti e 27 secondi.

Maserati Multi 70 e SHK Scallywag Fuku sono partiti dal Victoria Harbour di Hong Kong mercoledì 16 ottobre alle 15.10 ora locale (7.10 UTC, 9.10 ora italiana). All’interno del canale c’era poco vento di bolina e SHK Scallywag Fuku è partito velocemente: l’Orma 60 è infatti molto leggero e dotato di una deriva ideale per quelle condizioni. Usciti dal canale, il vento è salito e il trimarano italiano ha iniziato a recuperare il suo avversario, sorpassandolo intorno alle 14 UTC.

«Dopo aver superato i nostri concorrenti,» racconta Giovanni Soldini, «abbiamo iniziato a crearci un bel vantaggio. La scorsa notte è stata pazzesca: c’era mare molto mosso, per cui volavamo bassi, ma Maserati Multi 70 naviga benissimo e abbiamo raggiunto delle belle velocità, con picchi di 38 nodi!»

Soldini continua: «È stata una regata molto bella e combattuta, che pensavamo di aver già vinto. A 50 miglia dall’arrivo navigavamo a 25 nodi, con una decina di miglia di vantaggio su SHK Scallywag Fuku: li vedevamo all’orizzonte sulla nostra poppa, in condizioni normali un distacco del genere è impossibile da recuperare. Poi all’improvviso il cielo si è coperto e sono arrivati diversi acquazzoni. Inizialmente siamo riusciti a sfruttare il vento che creavano, ma poi siamo stati inglobati da un enorme temporale, che ci ha lasciato completamente senza vento per due ore. I nostri concorrenti si trovavano a 20 km di distanza, per cui sono riusciti ad arrivare indisturbati al traguardo, mentre noi combattevamo tra un acquazzone e l’altro».

A bordo di Maserati Multi 70, con lo skipper Giovanni Soldini, un equipaggio di 7 persone: i capi turno Guido Broggi e Oliver Herrera Perez; i grinder Furio Carboni, Lorenzo Jovanotti Cherubini e Nico Malingri; il tailer e grinder Matteo Soldini; il tattico Ronan Cointo.



18/ott/2019

Zattera
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti