solovela.net
24/09/17

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
home » la normativa » Iscrizione delle unità da diporto
Iscrizione delle unità da diporto


Le imbarcazioni da diporto devono essere iscritte presso le Capitanerie di porto, gli Uffici circondariali marittimi o gli Uffici provinciali del Dipartimento per i trasporti terrestri e per i sistemi informativi e statistici autorizzati dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, che custodiscono i relativi registri, compilati secondo un modello approvato dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. I Registri delle imbarcazioni da diporto (R.I.D.) una volta tenuti dagli Uffici marittimi minori, sono stati accentrati presso la sede delle Capitanerie di porto o degli Uffici circondariali marittimi da cui dipendono.

Prima di mettere in servizio un' unita' da diporto, l'acquirente deve chiedere l'assegnazione del numero di immatricolazione presentando domanda all'ufficio competente.

Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:
a) copia della fattura attestante l'assolvimento dei pertinenti adempimenti fiscali e degli eventuali adempimenti doganali e contenente le generalita', l'indirizzo e il codice fiscale dell'interessato, nonche' la descrizione tecnica dell'unita' stessa
b) dichiarazione di conformita'
c) dichiarazione di potenza del motore o dei motori entrobordo di propulsione installati a bordo
d) dichiarazione di assunzione di responsabilita' da parte dell'intestatario della fattura per tutti gli eventi derivanti dall'esercizio dell'unita' stessa fino alla data della presentazione del titolo di proprieta'

L'assegnazione del numero di immatricolazione determina l'iscrizione dell'unita' condizionata alla successiva presentazione del titolo di proprieta' da effettuare a cura dell'intestatario della fattura entro e non oltre sei mesi dalla data dell'assegnazione stessa. Contestualmente all'iscrizione sono rilasciati una licenza provvisoria di navigazione e il certificato di sicurezza.

Decorsi sei mesi dall'assegnazione del numero di immatricolazione senza che sia stato presentato il titolo di proprieta', l'iscrizione si ha per non avvenuta, la licenza provvisoria e il certificato di sicurezza devono essere restituiti all'ufficio che li ha rilasciati e il proprietario dell'unita' deve presentare domanda di iscrizione allegando il titolo di proprieta' e la documentazione prevista dalle lettere b) e c).



pdf