SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 12 agosto 2020

Al via la prima edizione della Vendée-Arctique-Les Sables d'Olonne Race

L’inedita regata porterà gli skipper che si preparano al Vendée Globe a sfiorare il circolo polare artico in solitaria a bordo di monoscafi da 60 piedi

Abbonamenti SVN
ADV
Les Sables-d'Olonne (Francia) – Alle 15,30 ora locale del 4 luglio ha finalmente preso il via la Vendée-Arctique-Les Sables d'Olonne Race, la regata in solitario riservata alla classe IMOCA, unica gara di preparazione al Vendée Globe in previsione quest’anno a novembre.

La Vendée-Arctique-Les Sables d'Olonne Race prevede lo start dallo stesso punto da cui partirà il Vendée Globe, la celebre regata intorno al mondo in solitario considerata l’Everest del mare. Le barche saliranno quasi al circolo artico, oltre i 60°, raggiungeranno poi le Azzorre per toccare nuovamente terra in Francia dopo un triangolo di 3600 miglia circa.

Il percorso è studiato, non solo per aggiungere il brivido delle depressioni del nord Atlantico, ma anche per evitare il coinvolgimento di paesi interessati più pesantemente alla pandemia. I concorrenti sono stati sottoposti a un test sierologico e a cinque giorni di lockdown precedenti lo start.

Venti gli skipper iscritti, uno ritirato poche ore prima della partenza, quattro le donne, un italiano, cinque quelli che sfrutteranno la regata come unica possibilità di qualificarsi alla Vendée e tra loro, per la prima volta un asiatico: Kojiro Shiraishi su DMG MORI Global One.

Il tracker della regata al link https://www.imoca.org/en/races/imoca-globe-series/vendee-arctique-les-sables-d-olonne, per poter confrontare le strategie degli skipper e supportare Giancarlo Pedote, della Prysmian Group, unico italiano in gara e al momento in cui scriviamo in tredicesima posizione.

Appena toccata la boa di Fastnet, in testa si trova Thomas Ruyant su Linkedout, mentre ha annunciato il suo ritiro per problemi tecnici Damien Seguin.

Parole