SVN logo
SVN solovelanet
martedì 22 settembre 2020

Ritrovato e affondato l’IMOCA 60 di Richard Tolkien

Ritrovato l'IMOCA 60 di Richard Tolkien fatto affondare perchè impossibile il traino
44, l'IMOCA 60 di Richard Tolkien
Richard Tolkien in primo piano

Naufragata durante The Transat, ritrovato l’IMOCA 60 di Tolkin che aveva troppi problemi per essere trainata ed è stata affondata

Abbonamenti SVN
ADV
Atlantico – Dopo 3 settimane di viaggio l’equipaggio di recupero del team di Richard Tolkien, lo skipper inglese che durante la The Transat, il mese scorso, si era ferito alla testa ed era stato costretto ad abbandonare la barca, ha ritrovato l’IMOCA 60 44.

Il progetto iniziale era quello di fare le minime riparazioni e arrivare in Europa navigando autonomamente, o, in alternativa, rimorchiare la barca. Purtroppo le condizione dell’IMOCA non hanno permesso di fare né l’una né l’altra cosa.

L’equipaggio di recupero determinato che non era possibile né navigare né rimorchiare l’IMOCA ha deciso di affondarla perché non costituisse pericolo alla navigazione.

44, che correva con la scritta Finnair, era l’ex Sodebo ed aveva 18 anni.

L’inabissamento di 44 mette la parola fine all’avventura della Vendée Globe alla quale si era iscritto Richard Tolkien in vista della quale aveva corso la The Transat Bakerly.

Tolkien era al suo secondo tentativo di correre la Vendée Globe, la prima volta fu 16 anni fa quando fu costretto a ritirarsi durante la regata.