SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 28 settembre 2020

48esima edizione Nautico di Genova. E' già febbre da Salone

A poco più di una settimana dall'inizio del Nautico è iniziato l'allestimento degli stand. Imponente il dispiegamento di forza lavoro. E ancora devono arrivare le barche

FeB
ADV
Genova - Fervono i preparativi nel quartiere fieristico di Genova dove, tra poco più di una settimana, inizierà la quarantottesima edizione del Salone Nautico (4-12 ottobre). In questi giorni è iniziata la fase di allestimento dei vari stand, così come l'esodo delle imbarcazioni che dalle prossime ore arriveranno nel capoluogo ligure, soprattutto via mare.

La più importante esposizione nautica europea quest'anno potrà contare su una superficie ancor maggiore rispetto al passato grazie alla costruzione del nuovo padiglione B, che metterà a disposizione dell'evento un'area di ventimila metri quadri, e alla concessione della darsena di ponente, uno specchio acqueo di undicimila metri quadri. Cresce anche la lunghezza totale delle banchine, giunta a tre chilometri e mezzo dopo l'installazione di tre pontili galleggianti prodotti che permetteranno collegamenti più snelli all'interno della fiera.

I numeri dell'andamento dei lavori, intanto, rendono bene l'idea di quale dispiegamento di forza lavoro sia necessario per arrivare pronti al 4 ottobre. Per l'ormeggio delle imbarcazioni sono impegnati 8 operatori subacquei, 8 ormeggiatori e 5 gommoni; per la movimentazione delle barche all'interno del quartiere fieristico operano 11 gru, 8 carrelli radiocomandati, 16 carrelli elevatori e 3 motrici per il traino.

Cinquanta persone sono addette a queste operazioni mentre altre centocinquanta si occupano delle pulizie con il compito di smaltire le circa 150 tonnellate di rifiuti previsti. I mezzi utilizzati per adempiere a questo scopo sono più di 20 tra camion, porter e furgoni, 150 i cassonetti e 15 i compattatori e cassoni per la raccolta differenziata.