SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 28 ottobre 2020

Nuovo Salona 380, il cantiere croato presenta il suo nuovo modello

Salona 380 in navigazione
Salona 380 in navigazione
Salona 380 di poppa

Dopo oltre 3 anni di silenzio la Salona Yacht torna a far parlare di sé con un nuovo modello disegnato da Cossutti

Abbonamenti SVN
ADV
Trogir (Croazia) - Dal 12 al 14 di maggio, nella splendida cornice della storica cittadina di Trogir in Croazia, il cantiere croato AD Boats, meglio conosciuto come Salona Yachts, ha tenuto la world premier del suo ultimo modello, il Salona 380. 

Anteprima mondiale alla quale sono stati invitati i principali giornali europei tra i quali, in esclusiva per l’Italia, SVN Solovelanet.

La barca è stata presentata sotto una pioggia scrosciante e ha sorpreso positivamente i giornalisti intervenuti. Disegnata da Maurizio Cossutti, il Salona 380 è piacevole a vedersi e in prova si è dimostrata brillante, facile da governare e decisa nella ripresa. 

Una barca che potrà essere utilizzata indifferentemente per la crociera veloce e o, con alcune piccole modifiche presenti nella versione regata, come un racer cruiser in grado di ben figurare in regata. 

Interessante la chiglia studiata da Cossutti per questa imbarcazione, innovativa e economica è il vero plus della barca. Il Salona 380 è venduto in due versioni due e tre cabine e presenta degli interni più rifiniti di quanto fossero quelli dei vecchi modelli. Realizzata totalmente in vinilestere presenta soluzioni costruttive interessanti anche se nel prototipo da noi provato non tutto era perfetto.

La prova completa della barca sarà pubblicata con la prossima newsletter edicola mercoledì prossimo, qui possiamo anticipare che si tratta di una barca ben concepita che soffre un po’ del momento di trasformazione che sta vivendo il cantiere che è in attesa di ricapitalizzazione.

A situazione normalizzata (cosa che dovrebbe accadere entro l’estate) la barca sarà un’ottima scelta per molti armatori che cercano la velocità e la comodità.

Al momento, a nostro parere, una delle cose che non funzionano in questa barca è il prezzo, 150.000 euro + iva, che non sfrutta le grandi opportunità offerte dal costruire in Croazia dove il costo della mano d’opera è decisamente più basso rispetto all’Europa occidentale.

Tuttavia, visto che già ne sono stati venduti 8 esemplari prima del varo ( ne abbiamo trovato gli scafi in costruzione nel cantiere), è possibile che la scala sconti sia molto elastica e alla fine la barca abbia un prezzo interessante, purtroppo però, al momento, non c’è un importatore italiano e le trattative vanno fatte direttamente con il cantiere.