SVN logo
SVN solovelanet
martedì 20 ottobre 2020

Una barca italiana per il passaggio a NO

La missione per attraversare il passaggio a nord-ovest dovrebbe partire nel maggio del 2011. Organizzata dallo skipper Nanni Acquarone, sarà condotta su un cutter di 17 metri in acciaio

Abbonamenti SVN
ADV
Tromso – Una spedizione italiana per attraversare a vela il mitico passaggio a nord-ovest. E' questo il sogno, che nel maggio del 2011 potrebbe divenire realtà, di Nanni Acquarone. L'amministratore delegato della società Best Expeditions sta infatti progettando di fare questo viaggio a bordo di un cutter in acciaio di diciassette metri.
L'iniziativa è ancora in fase embrionale, ma intanto sono già stati avviati i primi contatti per la costituzione dell'equipaggio. Verso fine anno, potrebbe poi essere costituita un'associazione per occuparsi esclusivamente di questa avventura. La barca, progettata dallo studio Giorgetti & Magrini e costruita dal cantiere Cnd Milano, è attualmente ormeggiata a Tromso, in Norvegia, città dal quale dovrebbe partire per raggiungere Vancouver dopo 10.000 miglia di navigazione. Il viaggio dovrebbe durare cinque mesi ma saranno fondamentali i primi due, per percorrere più miglia possibile ed evitare di rimanere imprigionati tra i ghiacci. Per una barca da diporto, infatti, l'intera percorribilità della rotta è possibile soltanto in un periodo di tempo molto ridotto, tra luglio e agosto.