SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 29 ottobre 2020

Cadavere alla deriva in Atlantico, mistero sulla barca scomparsa

Vicino a Porto Santo è stato trovato il corpo del proprietario del Contest 37 Tortuga

Abbonamenti SVN
ADV
Porto Santo (Portogallo) – Vicino alle coste della piccola isola di Porto Santo a 30 miglia da Madeira, in Atlantico, la guardia costiera ha ritrovato la zattera autogonfiabile di un’imbarcazione dispersa con all’interno il corpo di un uomo. Si tratta dell’armatore 67enne del Contest 37 Tortuga di cui non si hanno più notizie dalla fine di dicembre scorso.

Le cause del decesso dell’uomo di nazionalità tedesca non sono note, ma la Guardia Costiera portoghese ha fatto sapere che sulla zattera erano state caricate provviste e acqua a sufficienza per resistere diversi giorni e che in quel periodo le condizioni meteo delle zone sono state buone, i venti non hanno superato i 25 nodi e le onde non sono mai state oltre i 3 metri di altezza.

Sul Tortuga c’erano due uomini pensionati, il proprietario della barca, un insegnante proveniente dal Lago di Costanza, e un agente di polizia.

L’allarme per il Tortuga 37 era scattato diversi giorni fa, quando, atteso a Madeira, il Tortuga non era arrivato. Il centro di coordinamento di ricerca e salvataggio di Lisbona (MRCC) ha allertato tutte le navi in navigazione tra la costa Portoghese e Madeira, ha quindi provveduto all’invio in zona di motovedette e mezzi aerei, ma del Tortuga e del suo equipaggio nessuna traccia.

La polizia portoghese non ha ancora una pista certa per capire cosa sia accaduto a bordo, le supposizioni vanno dalla perdita della barca e il conseguente abbandono di questa dal sopravvissuto, alla lite tra le due persone a bordo e l’abbandono del naufrago nella zattera.