SVN logo
SVN solovelanet
sabato 26 settembre 2020

Micol-Conti ottime seconde

Italiane a quattro punti dalla vetta nell'iridato per le derive olimpiche. Tra gli uomini, deludono Zandonà-Zucchetti, finiti oltre il trentesimo posto

Abbonamenti SVN
ADV
Den Haag – Sono Giulia Conti e Giovanna Micol a tenere alti i colori dell'Italia nelle acque olandesi davanti a Den Haag, in Olanda, dove da martedi fino a domenica è in programma il campionato mondiale di classe 470.
Dopo due giorni di venti moderati, le azzurre confermano di essere tra gli equipaggi più forti dalla categoria, nutrendo fondate speranze di vittoria. Si trovano, infatti, al secondo posto, attardate soltanto di quattro punti dalle neozelandesi Aleh-Powrie. Importante è stata l'ultima regata disputata ieri, in cui la vittoria di manche ha permesso alle italiane di recuperare tre lunghezze sulla coppia capolista. Al terzo posto, staccato di quattro punti da Giulia e Giovanna, si trova il duo americano Maxwell-Kinsolving Farrar.
In categoria maschile, invece, a dettare legge sono gli australiani Mathew Belcher e Malcom Page, che precedono di due lunghezze le coppie Willis-Asher e Dahlberg-Ostling. Non è stato un inizio eccezionale quello della nostra coppia più rappresentativa, composta da Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti. Gli italiani stazionano infatti in trentatreesima posizione, con un distacco di oltre trenta punti dalla vetta e prestazioni decisamente inferiori al proprio standard.