SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 24 settembre 2020

Incentivi alle società di charter con base Lazio e Campania

Presentata al Bit di Milano un’iniziativa delle Camere di Commercio per rilanciare il charter nautico

Abbonamenti SVN
ADV
Roma – Le Camere di Commercio di Napoli, Caserta, Salerno e Latina hanno stretto un accordo che hanno chiamato “Regio Prima” per la promozione e il rilancio delle attività legate all'economia del mare. Nell’ambito di questo, sono previsti incentivi economici per quelle società di charter che hanno una base nautica nel Lazio o in Campania.

In Lazio e Campania sono attive ufficialmente 350 società di charter. Per supportare le quali, le Camere di Commercio hanno previsto, oltre a un supporto economico, di mettere in campo delle azioni di marketing dirette per aiutare la diffusione del turismo nautico nelle due regioni, in particolar modo quello straniero.

Gli studi che hanno portato al patto tra le camere di commercio dicono che ogni barca noleggiata lascia sul territorio, al netto delle spese di ormeggio e carburante, tra i 500 e i 900 euro al giorno.

"La Camera di Commercio di Salerno - ha sottolineato il presidente di questa, Guido Arzano - nel 2013 ha erogato contributi per l'incentivazione dei flussi di turismo nautico in provincia, ottenendo ottimi risultati. Infatti, i dati relativi alle crociere con barche da charter hanno fatto registrare una crescita del 600 per cento".