SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 29 ottobre 2020

Da domani la Sailing Week - Panerai Classic Yachts Challenge

Quarantacinque le imbarcazioni iscritte provenienti da otto nazioni alla 17° edizione della Sailing Week

Abbonamenti SVN
ADV
Porto Santo Stefano - Le Regine del mare sono pronte a "mollare gli ormeggi” a partire da domani venerdì 17 giugno per partecipare alla 17a edizione dell'Argentario Sailing Week, il tradizionale appuntamento per yacht a vela classici e d'epoca giunto alla sua 17a edizione, organizzato dallo Yacht Club Santo Stefano in collaborazione con la maison fiorentina di alta orologeria Officine Panerai. La manifestazione è la seconda tappa del Circuito Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge.

Tra i 45 iscritti provenienti da 8 nazioni, la Marina Militare Italiana è ben rappresentata da Stella Polare (sloop bermudiano) varata nel 1965, che l’anno successivo stabilì il record di percorrenza della regata della Giraglia, rimasto imbattuto per ben 18 anni e da Chaplin, (cutter Marconi) progettata da Carlo Sciarrelli, varata nel 1974. Tra le altre imbarcazioni iscritte, spicca la presenza di Linnet (cutter aurico del 1905) di Patrizio Bertelli, di Naif di Ivan Gardini oltre a quella dei fedelissimi di Chinook (1916, Herreshoff), con a bordo Franco Zamorani, ex di Azzurra e Andrea Lo Cicero, ex pilone della nazionale Italiana di rugby. Saranno nuovamente sulla linea di partenza anche Hallowe'en (Cutter Marconi, L 24,75 mt, varata nel 1926) ed Eilean (Ketch Marconi, L 27,80 mt, varata nel 1937) di proprietà di Officine Panerai, sulla quale venne girato il video musicale "Rio" dei Duran Duran.

Tanti anche i velisti blasonati presenti, diversi dei quali a bordo di Leonore (1925) dove troviamo Mauro Pelaschier, Enrico Passoni, Mauro Piani e Daniele Gabrielli. Al via anche cinque Wianno Senior, sloop aurici di 25 piedi (7,62 metri), classe di imbarcazioni ben conosciuta a livello internazionale (era la barca preferita di John F. Kennedy), che conta più di 200 esemplari venduti negli Stati Uniti e ora in rapida diffusione anche in Italia.