SVN logo
SVN solovelanet
martedì 29 settembre 2020

Rio 2016: addio Star e match race

Il Council dell'Isaf ha deciso: a sostituire le barche a chiglia saranno il multiscafo misto e lo skiff femminile. Non è stato ancora sciolto il dubbio tra windsurf e kitesurf. A novembre la lista definitiva

FeB
ADV
San Pietroburgo – Fuori Star e match race femminile, dentro multiscafo misto e skiff femminile. E' questo il verdetto uscito dal Mid-Year Meeting del Council dell'Isaf. I massimi dirigenti della federvela internazionale si sono infatti riuniti a San Pietroburgo per decidere le sorti delle classi olimpiche in vista dei Giochi di Rio de Janeiro 2016. E dopo un confronto durato più di tre ore a conquistare la maggioranza è stata la submission proposta dal Giappone, con venti preferenze a fronte di un quorum che ne richiedeva diciannove.
Niente da fare, quindi, per la storica classe a chiglia dopo che già in due casi (1972 e 1996) era già stata messa in discussione e nell'ultima occasione era stato necessario allargare il numero di medaglie da dieci a undici per includerla. Tramonta, invece, dopo appena un'edizione il match race femminile. Anche in merito al mondo delle derive, dopo la rivoluzione di Coppa America, prende sempre più piede la tendenza a cercare lo spettacolo nelle alte velocità. Non è ancora stato sciolto, invece, il nodo relativo al windsurf o al kitesurf. La lista completa delle derive per i Giochi di Rio de Janeiro 2016 sarà stillata a novembre.